menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Fb/Retake Milano

Foto da Fb/Retake Milano

Dal 'plogging' al 'delivery' ai più deboli: ecco i nuovi progetti per prendersi cura di Milano

L'associazione di volontariato Retake Milano si ribattezza WAU! Milano, acronimo di We Are Urban, e lancia nuove iniziative per la città

È Wau! Milano, acronimo di We Are Urban, è il nuovo nome dell'associazione di volontariato Retake Milano, lanciato questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione dei progetti del 2021.

Il nuovo nome, spiegano i rappresentanti dell'associazione, "rappresenta un’ulteriore evoluzione dell’Associazione Nazionale Antigraffiti, nata nel 2006 per sensibilizzare l’amministrazione pubblica e cittadinanza a reagire al degrado delle scritte vandaliche, diventata nel 2014 Retake Milano, organizzazione di volontariato riconosciuta per il suo attivismo civico contro il vandalismo e con azioni concrete sul territorio, e in questa nuova veste come realtà che ha come scopo un progetto sempre più inclusivo di partecipazione sul benessere urbano".

"Si celebra - continua la nota dell'associazione - il nuovo nome con la continuità di alcuni progetti di successo (Bosco Invisibile e Ghe Pensi Mi) che hanno caratterizzato l’associazione già in passato e con nuove partnership che amplieranno la visione di una città sempre più partecipata", proseguono i promotori". Tra questo In bici con Sofia, un festival per famiglie in bici, ideato da Bike The City e Ludosofici, che ha come scopo la scoperta di Milano attraverso tutti i sensi al quale si aggiunge il senso civico.

“Un percorso in bici che, in quattro tappe, condurrà alla scoperta sensoriale della città e sarà un’occasione per fare qualcosa di concreto per la nostra città - comunicano Francesca Pannuti, General Manager di Bike The City, e Ilaria Rodella, fondatrice di Ludosofici - . Rivolgendoci ai bambini dai 4 ai 10 anni e alle loro famiglie faremo un plogging, un leggero movimento fisico mirato alla raccolta di micro rifiuti”.

I volontari di Wau! Milano continueranno ad aiutare le diverse associazioni, comitati di genitori e istituti scolastici che condividono la nuova visione di trasformazione degli spazi urbani attraverso i progetti di Urbanismo Tattico. In particolare, grazie alle tante partecipazioni legate alla scuola e all’associazionismo, saranno realizzati due progetti: in Piazza Tirana, accolto con grande entusiasmo dal Municipio 6, e in via Val Lagarina, da un’idea colorata sviluppata dalla designer Serena Confalonieri.

“Queste e molte altre attività saranno svolte dai volontari nei prossimi mesi del 2021, sempre nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie, per ricordarci che una città diversa dipende prima di tutto da chi la vive con responsabilità e coscienza - commenta il presidente di Wau! Milano, Andrea Amato - avendo a cuore la salute delle persone e del luogo che amiamo con azioni concrete”.

Presente alla conferenza stampa (online) di presentazione dei nuovi progetti anche il sindaco Giuseppe Sala che ha affermato: "Sono veramente fiero di quello che fate: da 15 anni ci siete sempre, vi allargate, attirate nuove persone. Riuscite a coniugare le idee con il fare e questo è importante oggi. Avete una giusta flessibilità che vi porta a seguire i bisogni della città, che è una città che cambia. Durante la pandemia ci siete stati e non era semplice. Con flessibilità avete dimostrato di poter essere protagonisti, occupandovi delle consegne a domicilio di generi di prima necessità per quella parte di popolazione più fragile. Queste sono caratteristiche che vi rendono unici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento