rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Sicurezzza / Duomo / Piazza del Duomo

Milano blindata per il G7: le strade chiuse e il programma della 3 giorni

Ci saranno delegazioni di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Usa

Per tre giorni Milano non sarà la stessa città di sempre ma verrà blindata con controlli serrati delle forze dell'ordine. Da giovedì 11 aprile comincia infatti la riunione dei ministri delle Infrastrutture e trasporti del G7, a Palazzo Reale. In città ci saranno perciò le delegazioni dei ministeri di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America, oltre all'Unione Europea rappresentata dalla Commissaria ai Trasporti. 

Dal primo gennaio 2024, infatti, l'Italia ha assunto, per la settima volta, la presidenza del G7. La presidenza italiana durerà fino al 31 dicembre 2024 e prevede un fitto programma di riunioni tecniche ed eventi istituzionali che si articolerà lungo tutto il territorio nazionale, incluso l'incontro milanese. L'appuntamento principale, ovvero il vertice dei leader del G7, si svolgerà invece dal 13 al 15 giugno in Puglia.

Protesta per il G7 a Milano e il video contro Salvini: "Uè ma sono ultimo?

I controlli e le strade chiuse per il G7

La questura di Milano ha organizzato un maxi dispositivo di sicurezza valido per giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 aprile. In accordo con quanto deciso dal Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica guidato dal prefetto Claudio Sgaraglia, il questore Giuseppe Petronzi ha predisposto un articolato dispositivo di vigilanza per garantire il regolare svolgimento del vertice internazionale e garantire la fruibilità del centro milanese ai cittadini, turisti ed esercenti. Una delle scelte ha riguardato lo sciopero dei mezzi Atm in programma: il prefetto ha infatti scelto di precettare le proteste per garantire la mobilità con i mezzi pubblici in un momento così delicato.

"In considerazione dei lavori che si terranno a Palazzo Reale, degli spostamenti delle delegazioni e degli eventi connessi al vertice che riguarderanno Palazzo Lombardia e il Teatro alla Scala, sono state individuate zone di rispetto caratterizzate da modalità operative modulabili: le forze di polizia - spiega via Fatebenefratelli in una nota - effettueranno opportuni controlli nei pressi zone che saranno delimitate da transenne per assicurare, in maniera intermittente e razionale, la migliore cornice di sicurezza e il minore disagio alla cittadinanza".

Nel corso dell'evento internazionale, sarà interdetto il traffico in piazza Beccaria e, il solo venerdì pomeriggio, in piazza della Scala. Nei tre giorni di riunioni ministeriali, inoltre, saranno chiusi i due accessi alla stazione metropolitana Duomo lato Arengario.

I temi e i partecipanti al G7 a Milano

Il G7 sarà l'occasione per fare il punto su come il gruppo di paesi, tra i più ricchi e industrializzati del mondo, intendono affrontare le sfide del futuro della mobilità di fronte alla crescente instabilità globale, ponendo l'attenzione sulla necessità di creare e rafforzare strumenti di coordinamento e cooperazione a livello G7, per aumentare il livello di preparazione e risposta in caso di eventi estremi e imprevisti, analizzando gli effetti che variano dall'intelligenza artificiale alle crescenti tensioni geopolitiche, passando per le sfide del cambiamento climatico o di un attacco informatico. Si cercheranno soluzioni efficienti da intraprendere per promuovere infrastrutture più moderne, efficienti e sostenibili e assicurare la continuità dei sistemi di trasporti e il diritto alla mobilità individuale e collettiva.

All'evento, presieduto dal vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, parteciperanno i ministri Pablo Rodriguez (Canada), Patrice Vergriete (Francia), Volker Wissing (Germania), Tetsuo Saito (Giappone), Mark Harper (Regno Unito), e il vice segretario ai Trasporti Polly Trottenberg (Stati Uniti), in rappresentanza dei Paesi membri del G7. Sarà inoltre presente la Commissaria europea per i Trasporti Adina Valean e il segretario generale dell'International Transport Forum Young Tae Kim. Il ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandr Kubrakov parteciperà alla Sessione di lavoro 'speciale' sulla cooperazione con l'Ucraina.

Il programma del G7 a Milano

Giovedì 11 aprile

  • 16 – Cerimonia di benvenuto delle delegazioni a Palazzo Reale;
  • 16.30 – Sessione di lavoro 'speciale' dei Ministri del G7 sulla cooperazione con l'Ucraina (in parallelo) – 'Side-event' organizzato da Regione Lombardia con imprese del settore infrastrutture e trasporti.

Venerdì 12 aprile

  • 09.15 – Foto di famiglia (Piazza Duomo);
  • 09.45 – Prima sessione di lavoro dei Ministri del G7 sul Futuro della Mobilità;
  • 12.30 – Visita alla mostra 'dal cuore alle mani' sulla storia dei costumi del teatro italiano presso Palazzo Reale;
  • 13 – Visita al Museo del Novecento;
  • 15 – 17 Spazio per incontri bilaterali;
  • 20 – Spettacolo 'La Rondine' di Giacomo Puccini presso il Teatro alla Scala.

Sabato 13 aprile

  • 10 – Seconda sessione di lavoro dei Ministri del G7 sulla connettività marittima globale alla presenza degli stakeholders;
  • 12 – Conferenza stampa del ministro Matteo Salvini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano blindata per il G7: le strade chiuse e il programma della 3 giorni

MilanoToday è in caricamento