rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità

Le metro di Milano guardano al futuro: così saranno prolungate le linee (e si parla della M6)

Il punto del sindaco di Milano, Beppe Sala, in vista del prossimo anno

Due cantieri pronti a partire, due progetti da ultimare e un nuovo lavoro che si staglia all'orizzonte. Le metropolitane di Milano guardano al futuro e nell'ultimo giorno del 2021 rivolgono già lo sguardo a quello che sarà negli anni a venire. A tracciare il quadro, con un messaggio rivolto ai cittadini e postato sui social, è stato il sindaco Beppe Sala, che ha fatto il punto sugli investimenti previsti per il trasporto pubblico locale. 

"Nella finanziaria 2022 sono previste risorse per i lavori di prolungamento delle metropolitane M1 e M4", ha annunciato il primo cittadino. Per la rossa il via libera al progetto definitivo è arrivato a settembre: la metro 1 dall'attuale capolinea di Bisceglie correrà verso ovest con le nuove fermate di Parri, Baggio e Olmi, con una spesa stimata di poco meno di 400 milioni di euro. La linea blu - che ha già le fermate di Linate, Repetti e Forlanini pronte anche se non è in funzione - si allungherà invece verso Segrate. 

Non solo rossa e blu, però. Perché nella stessa finanziaria - ha chiarito il sindaco - sono stanziati fondi per "i progetti di prolungamento della M2, verso il Vimercatese, e della M3, da San Donato verso Paullo". In questo caso non si tratta di soldi pronti per i lavori, ma soltanto per la fase di progettazione e quindi inevitabilmente i tempi saranno più lunghi.

Nei giorni scorsi, la progettazione del prolungamento della gialla verso Paullo è stata inserita tra gli interventi che concorreranno all’assegnazione delle risorse destinate alla mobilità urbana all’interno della finanziaria. Con il sogno, neanche troppo velato, e citato anche dallo stesso Sala, che la linea possa arrivare fino a Crema. Mentre è arrivato ad agosto scorso il via libera per approfondire il progetto di fattibilità sul prolungamento della M2, che con una metro "leggera" dovrebbe arrivare da Cologno, attuale capolinea, fino alla Brianza. "Questa moderna e leggera ‘spina dorsale’ su rotaia potrà collegare la zona nord est della città metropolitana di Milano con i comuni di Brugherio, Carugate, Agrate Brianza, Concorezzo e Vimercate per rispondere al bisogno di mobilità del territorio", avevano fatto sapere da palazzo Marino annunciando l'ok all'approfondimento di progetto affidato a Mm, che dovrebbe avere un costo stimato di 174.400 euro

E se la rossa, la blu, la verde e la gialla crescono, c'è chi potrebbe nascere da zero. Stando a quanto riferito dal primo cittadino, infatti, nella finanziaria ci sono anche i fondi per lo "studio di fattibilità di M6", quella che potrebbe essere la nuova metropolitana di Milano che "interesserà la parte sud del Milanese in connessione con le linee della metropolitana 2 e 3". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le metro di Milano guardano al futuro: così saranno prolungate le linee (e si parla della M6)

MilanoToday è in caricamento