Attualità

Via libera al prolungamento della metro: quali sono le nuove fermate

Ok del comune di Cinisello al prolungamento della lilla. Tutti i dettagli

Il futuro della "lilla". Nella seduta dell’11 giugno scorso il consiglio comunale di Cinisello Balsamo ha preso atto dell’ultima proposta di progetto di prolungamento della linea metropolitana M5 di Milano fino a Monza, che interessa i comuni di Milano, Sesto San Giovanni, Monza e Cinisello Balsamo con quattro fermate: Testi-Gorky, Rondinella-Crocetta, Lincoln e Bettola, dove ci sarà l’interscambio con il prolungamento della M1. 

"Si tratta di un percorso interamente sotterraneo che porterà la metropolitana nel cuore del territorio", si legge in una nota del comune di Cinisello. Quello appena compiuto è uno dei passi formali, necessari, per procedere con il prolungamento della M5, atteso ormai da anni.

"All’attenzione del consiglio, oltre alla discussione sull’adeguamento della pianificazione urbanistica comunale vigente che riguarda anche l’importante definizione dei vincoli, il nulla osta alla procedura Paur di regione Lombardia, il provvedimento autorizzatorio unico regionale con il quale il progetto riceve tutti i via libera necessari per procedere nella realizzazione. E con l’ok al Paur e il parere positivo della conferenza di servizi, il tavolo che riunisce tutti gli enti partecipanti al progetto di prolungamento della M5 sino al nord di Monza, sulla stesura definitiva, si arriva alla fase finale prima della gara d’appalto", hanno sottolineato dall'amministrazione.

"Ci siamo. Ora è necessario adeguare il Pgt sciogliendo i nodi burocratici e i punti irrisolti dalle precedenti amministrazioni, andando a risolvere le criticità che questa imponente opera può portare sul territorio. Un insieme di azioni sinergiche perché la realizzazione abbia un impatto positivo per la città. Un ulteriore passo verso quello che sarà uno degli interventi strategicamente più significativi per Cinisello Balsamo", ha commentato il sindaco Giacomo Ghilardi. "La consapevolezza dell’importanza dell’arrivo della M5 sul nostro territorio ci ha consentito di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo proposti fin dal nostro primo insediamento: le migliorie apportate al progetto daranno un nuovo slancio alla città", ha proseguito il primo cittadino.

"La metropolitana arriva al centro, contemperando e servendo contemporaneamente la parte produttiva e la parte residenziale del territorio. La fermata Lincoln, introdotta nella variante di progetto, sarà una vera e propria 'porta urbana' dando accessibilità e rendendo raggiungibile il nostro territorio all’utenza locale come sovracomunale", gli ha fatto eco l’assessore al governo del territorio, Fabrizia Berneschi. "Le migliorie condivise sono elementi indispensabili che permettono a Cinisello Balsamo di non essere un comune di attraversamento e collegamento ma - ha concluso - un vero e proprio punto strategico, una tappa fondamentale del percorso".

Di pari passo alla lilla cresce anche la metro rossa di Milano, verso i quartieri a ovest dell'attuale capolinea di Baggio. Nelle scorse settimane palazzo Marino ha infatti pubblicato il bando europeo per i lavori, il primo passo verso l'apertura dei cantieri. "L'importo è di oltre 433 milioni di euro. L’inizio delle opere è previsto nel 2025 e la durata sarà di 5 anni e mezzo", aveva annunciato il comune. La linea crescerà di 3,3 km e potrà contare sulle fermate di Parri-Valsesia, Baggio e Olmi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera al prolungamento della metro: quali sono le nuove fermate
MilanoToday è in caricamento