menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, stop al prolungamento della metro: in regione bocciato il finanziamento (per ora)

Niente soldi per lo studio di fattibilità. Pd e M5s all'attacco, la Lega replica. Il caso

Il Consiglio Regionale lombardo boccia il finanziamento per lo studio di progettazione del prolungamento della metropolitana verde da Cologno Nord fino a Vimercate. “Sembra incredibile", l'attacco dei consiglieri regionali del Movimento 5 stelle, Marco Fumagalli e Pd, Fabio Pizzul e Gigi Ponti, dopo la bocciatura di un emendamento al progetto di legge per la ripartenza della Lombardia. I due partiti, infatti, avrebbero voluto inserire nel "Piano Marshall" le risorse per studiare il prolungamento della metropolitana fino in Brianza, ma dal Pirellone è arrivato un secco no.

"Insomma, la giunta ha trovato 3 miliardi per il post Covid ma non ha trovato un milione per uno studio di fattibilità per la Metropolitana Cologno Nord - Vimercate. Uno studio urgente, in quanto se immediatamente commissionato e presentato entro il 31 dicembre 2020 avrebbe permesso il finanziamento dell’opera", hanno aggiunto grillini e dem. 

"Sia il Pd che il M5s hanno infatti votato a favore dell’emendamento proprio perché rappresentava una promessa elettorale verso i loro elettori e come tale li impegnava anche a livello governativo. Mentre la maggioranza di centrodestra che governa la Regione, dopo aver mentito ai brianzoli con l’abolizione del pedaggio sulla tangenziale di Agrate Brianza e Monza, prosegue con la solita arroganza anche a privare il vimercatese dell’unico trasporto pubblico da offrire a quel territorio - hanno attaccato ancora da M5s e Pd -. In realtà c’è una precisa strategia politica dietro la contrarietà del centro destra al prolungamento della metropolitana da Cologno Nord a Vimercate. In primo luogo perché si tratta di una zona in cui il centro destra non è praticamente presente politicamente e quindi non si vuole dare soddisfazione politica a chi governa quei territori, e in secondo luogo con i proventi dei pedaggi che Fontana aveva promesso di abolire si finanzia la Pedemontana. Quindi, oltre a non avere la metropolitana, chi abita a Vimercate e Agrate, grazie a Fontana e alla sua maggioranza consiliare, deve pure pagare il pedaggio per andare a Milano. Siamo certi - hanno concluso dall'opposizione - che gli elettori non dimenticheranno". 

La replica della Lega

A replicare alle dichiarazioni di M5s e Pd è stato il consigliere regionale della Lega, il brianzolo Andrea Monti, vice presidente della Commissione Infrastrutture del Pirellone. "Sono capaci solo di fare propaganda inutile: presentano in continuazione ordini del giorno ed emendamenti completamente a casaccio, solo per il gusto di farseli bocciare, per poi gridare allo scandalo”, ha commentato.

"Le cose verranno fatte, ma seriamente e in modo condiviso, non cercando di realizzarle infilando un emendamento striminzito di straforo, utile solo per i loro comunicati stampa. Per quanto riguarda il resto abbiamo assolutamente a cuore la Brianza Est, non solo per fare propaganda, come qualcun altro. Siamo già al lavoro - ha assicurato l'esponente del Carroccio - per investire al meglio le risorse e per raggiungere il risultato. Non accettiamo quindi che i fondi stanziati dalla Regione, per compensare le mancanze di un Governo che fino ad oggi ha fatto ben poco, vengano strumentalizzati da chi durante l’emergenza Covid-19 è stato bravo solo a fare sterile e inutile polemica”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Politica

    Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

  • Coronavirus

    Bollettino covid: a Milano e in Lombardia in calo i positivi e i ricoverati negli ospedali

  • Sport

    I tifosi dell'Inter accolgono la squadra campione d'Italia a San Siro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento