A Milano Alexa aiuta a migliorare la raccolta differenziata: ecco la nuova funzione di Amsa

La skill è stata sviluppata da A2a ed è stata localizzata ai comuni in cui lavora Amsa

Immagine repertorio (foto Amazon)

I gusci delle cozze vanno nell'umido o nell'indifferenziata?. E la mascherina? Cosa si butta nel sacco giallo? Sono i classici dubbi sulla raccolta differenziata su cui ci si arrovella in casa. Una soluzione è arrivata da Amsa, società del gruppo A2a, che ha creato una apposita skill per Alexa, l'assistente virtuale firmato Amazon.

Le informazioni relative alla raccolta differenziata sono state localizzate in base agli 11 comuni dell'area metropolitana di Milano in cui si abita. Ma (quasi) nessun problema se il cittadino risiede al di fuori dell'area in cui opera Amsa: Alexa fornirà comunque un suggerimento basato sulle indicazioni fornite dalla società, ad esempio rispondendo che il sacchetto del pane solitamente va buttato nel contenitore della carta e il flacone del detersivo insieme con gli imballaggi di plastica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento