Referendum, a Milano è emergenza presidenti di seggio: ne mancano 57, aperte le selezioni

Ci si può candidare presentandosi all'ufficio di via Messina 52 entro le 16 di sabato 19 settembre

Immagine repertorio

A Milano è emergenza Referendum. Secondo quanto appreso da MilanoToday in tutta la città ci sarebbero ancora 57 seggi senza presidente e Palazzo Marino li sta cercando urgentemente. 

Per potersi candidare basta presentarsi all'ufficio di via Messina 52 entro le 16 di sabato 19 settembre portando con sé un documento d'identità valido. Vista l'emergenza il comune ha deciso di andare in deroga ad alcuni requisiti minimi, più nel dettaglio potranno candidarsi anche cittadini non residenti a Milano.

Nel frattempo la macchina organizzativa del comune sta allestendo i 1.248 seggi tradizionali a cui se ne aggiungeranno 566 seggi speciali in ospedali, case di riposo e carceri. In totale il comune di Milano spenderà circa 3,5 milioni di euro e di questi 700mila serviranno a coprire gli emolumenti dei 1.248 presidenti di seggio, 1.248 segretari e 3.771 scrutatori. 

Referendum, quanto guadagnano presidenti di seggio, scrutatori e segretari

Carica Emolumento
Presidente di seggio 130,00 €
Segretari e Scrutatori 104,00 €
Presidenti seggi speciali 79,00 €
Scrutatori seggi speciali 53,00 €

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

Torna su
MilanoToday è in caricamento