rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
la proposta

Stretta sulla movida a Milano, in arrivo un regolamento su nove aree

Le proposte dovranno essere presentate alla commissione consiliare

Stretta sulla movida selvaggia da parte del Comune di Milano. Una serie di proposte saranno presentate alla commissione consiliare. Sarebbero nove le zone della città da sottoporre a tutela con limitazioni orarie per asporto e dehors, più altre micro aree dove sarà disincentivata l'apertura di nuovi locali. L'ordinanza potrebbe avere durata da fine aprile a fine ottobre.

Le zone in questione, che saranno presenti nel regolamento, sono Nolo (via Padova, Lazzaretto), via Melzo, Isola, Sarpi (Arco della Pace, Piero della Francesca), corso Como (Garibaldi), Ventidue Marzo, Ticinese, Navigli (Darsena, Bligny), Sabotino, Porta Romana. Le micro aree da sottoporre ad alta tutela sono ancora da individuare. 

Tra le proposte anche quella di regolamentare gli orari delle attività commerciali esterne, l'asporto e i dehors. L'ipotesi è quella di vietare l'asporto da mezzanotte alle 6 del mattino tutti i giorni per tutta la durata di applicazione del regolamento. Inoltre, potrebbero essere vietati i dehors nei giorni feriali da mezzanotte e mezza alle 6 e nei festivi dall'una e mezza alle 6. 

A prendere la parola sulla questione l'assessore alla Sicurezza Marco Granelli: "Vorremmo pubblicare la proposta la prossima settimana per raccogliere le osservazioni e poi promuovere un'ordinanza del sindaco con una tempistica che andrà da fine aprile a fine ottobre". Diverse le obiezioni, sia dal centro destra, sia dal centro sinistra. Secondo Samuele Piscina, della Lega, si tratterebbe "di un regolamento che non solo colpisce solo e unicamente gli esercizi di somministrazione, ma favorisce nettamente i minimarket ai quali gli utenti si rivolgeranno per acquistare gli alcolici". Anche Michele Albiani, del Pd, si è detto perplesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sulla movida a Milano, in arrivo un regolamento su nove aree

MilanoToday è in caricamento