Milano cuore d'oro: tutti in fila per aiutare il bimbo di 1 anno e mezzo che rischia di morire

Il piccolo sta cercando un donatore di midollo compatibile. E Milano risponde presente

La fila dei potenziali donatori e il piccolo Alessandro

In tanti, oltre cento, hanno risposto presente. Si sono messi pazientemente in fila, hanno atteso il loro turno e poi si sono fatti prelevare un campione di saliva o di sangue. Il tutto per dare una speranza a un bimbo che fino a poche ora prima neanche conoscevano. 

Hanno capito quanto può essere grande il cuore di Milano i genitori di Alessandro Maria, il bimbo di un anno e mezzo affetto da una malattia rara al quale restano soltanto cinque settimane di vita. L'unica possibilità per il piccolo - che con i suoi genitori italiani vive in Inghilterra - è trovare qualcuno che possa donargli il midollo osseo.

Le speranze, però, sono poche e per non arrendersi mamma e papà del bambino hanno deciso di fare una sorta di tour dell'Italia insieme all'Admo, associazione donatori di midollo osseo, alla ricerca di potenziali donatori. 

Alessandro, il bimbo a cui restano 5 settimane di vita

La partenza - mercoledì a Milano, in piazzale Sraffa - è stata di quelle col botto. E giovedì - ultimo giorno in cui è possibile fare la tipizzazione al gazebo Admo - le scene sono state praticamente identiche, con lunghe file e oltre trecento persone presenti.

I genitori di Alessandro e Admo hanno chiesto aiuto a medici e infermieri. "Ci informano che la coda è lunga in Piazza Sraffa Milano - hanno scritto sulla loro pagina Facebook -. Se siete medici infermieri con un'assicurazione per poter lavorare all'esterno degli enti ospedalieri e volete dare una mano mandateci subito un messaggio tramite Facebook con il vostro numero di cellulare. Grazie".

Il gazebo di Admo per la tipizzazione - dove possono presentarsi uomini e donne dai 18 ai 35 anni con un peso superiore ai 50 chili - sarà aperto fino alle 16.30 di giovedì. Si spera che a quell'ora Alessandro - per dirlo con le parole sue - abbia già trovato il suo "fratello o sorella".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento