Attualità

Ricerca, ecco l'emendamento per vincolare 80 milioni all'anno per Human Technopole

Le senatrici Cattaneo, Rubbia e Segre hanno firmato e presentato il testo

"Ottanta milioni di euro all'anno per dare ai ricercatori italiani la possibilità di accedere, attraverso bandi competitivi, alle infrastrutture d'avanguardia dello Human Technopole (HT)" che sta crescendo nell'area ex Expo di Milano, "per sviluppare la parte tecnologica dei loro progetti, favorendo uno scambio proficuo e continuo tra enti e aree del Paese". Con questo obiettivo la scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo ha depositato nella giornata di martedì 26 novembre l'annunciato emendamento alla legge di Bilancio che "vincola, a partire dal 2021, il 60% delle risorse destinate alla Fondazione HT (pari a 140 milioni erogati ogni anno, senza alcun vincolo di tempo e di competizione) a identificare e sviluppare 'facilities' nazionali strutturalmente aperte all'intera comunità scientifica italiana".

L'emendamento, che riformula quello presentato dalla senatrice del Movimento 5 Stelle Laura Granato, "porta anche le firme dei senatori a vita Carlo Rubbia e Liliana Segre - hanno chiarito dallo staff della senatrice Cattaneo - e ha raccolto un consenso trasversale tra le forze politiche di maggioranza e opposizione".

La norma, si sottolinea nella relazione illustrativa, "non sottrae ad HT le risorse precedentemente destinate per legge, non incide sulle sue previsioni di spesa per il 2020 e non comporta oneri aggiuntivi per lo Stato. Inoltre, rispetto a ogni impegno assunto dalla Fondazione verso terzi, il dispiegarsi degli effetti dell'emendamento a partire dal 2021 fa sì che restino nella piena disponibilità di HT, senza vincolo, circa 450 milioni di euro".

Il testo dell'emendamento prevede inoltre "la costituzione di una Commissione indipendente per la valutazione, di cui è membro di diritto il presidente del Comitato scientifico della Fondazione HT. La Commissione ha il compito di valutare i progetti di ricercatori o gruppi di ricercatori che, a seguito di una competizione basata su bandi annuali di accesso, potranno avvalersi delle risorse, delle competenze tecnologiche e delle facilities presenti in HT".

"Questo emendamento - afferma Cattaneo - nasce con due obiettivi: rendere HT un epicentro di tecnologie d'avanguardia per la ricerca del Paese e permettere ai ricercatori di tutto il Paese di fare sistema e accedere a quelle tecnologie su base competitiva e meritocratica".

"È un testo che tutela la libertà di accesso alle risorse pubbliche - precisa la senatrice a vita, docente dell'università degli Studi di Milano - tramite procedure competitive e trasparenti, per tutte le idee dei ricercatori delle nostre università, Irccs ed enti pubblici di ricerca. Un diritto, non una concessione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca, ecco l'emendamento per vincolare 80 milioni all'anno per Human Technopole

MilanoToday è in caricamento