menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia zona arancione: scuole medie e superiori tornano in classe da lunedì 25 gennaio

Secondo il Dpcm, le superiori (e le medie dalla seconda) possono tornare in aula

Con il passaggio, da mezzanotte di domenica 24 gennaio 2021, della Lombardia in zona arancione, gli studenti dalla seconda media alle superiori potranno da lunedì, secondo le disposizioni del Dpcm del 14 gennaio, tornare a scuola (gli altri lo hanno già fatto dal 7 gennaio) salvo disposizioni diverse da parte delle Regioni. Quindi lunedì 25 gennaio in teoria i cancelli potrebbero essere aperti per migliaia di studenti. 

La Prefettura di Milano con una nota ha ribadito le condizioni del rientro secondo orari e modalità previste a livello nazionale ovvero per le superiori con una quota di lezioni in presenza che va dal 50% al 75%, come prevede l'ultimo Dpcm. La Prefettura evidenzia che, dato il preavviso breve e il fine settimana, le scuole, in virtù dell'autonomia scolastica, possono differire di qualche giorno la ripresa delle attività didattiche in presenza, per organizzare al meglio il servizio.

L'ultimo Dpcm aveva previsto che nelle cosiddette zone rosse (in cui fino a domani sarà la Lombardia) restassero in presenza i servizi educativi per l'infanzia, la scuola dell'infanzia, la primaria e il primo anno della secondaria di primo grado.

La Regione: si parte con i piani operativi per il Tpl

 "Abbiamo già contattato le agenzie del Trasporto Pubblico Locale per sollecitarle alla rapida attuazione dei Piani Operativi adottati in esito ai tavoli di coordinamento prefettizi per riportare gli studenti a Scuola". Così Fabrizio Sala, assessore all'Istruzione, Università, Ricerca, Digitalizzazione e Semplificazione di Regione Lombardia sulla riapertura scolastica in zona arancione. 

"Abbiamo anche sentito l'Ufficio Scolastico Regionale per comunicare che saremo pronti alla riapertura delle Scuole - ha proseguito - nel rispetto dell'Autonomia scolastica e dei tempi necessari ai dirigenti scolastici a riconvertire l'organizzazione didattica". 

"Domenica parteciperemo alla riunione convocata venerdì dal Prefetto Saccone per un aggiornamento generale con tutti gli altri attori coinvolti per la ripresa in sicurezza dell’attività didattica in presenza", ha detto ."Siamo consapevoli che la Scuola è anche il momento dell'incontro e del confronto dei nostri giovani", ha aggiunto l'assessore regionale. "Siamo quindi convinti - ha concluso Fabrizio Sala - che le lezioni debbano riprendere in presenza secondo i parametri definiti nel vigente DPCM che prevede almeno il 50% degli studenti in presenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento