rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Rifiuti, più di un milione di euro ai Comuni con discariche o inceneritori

Nel Milanese ne beneficeranno sette Comuni. I contributi più alti a Montichiari (Brescia), terra di discariche

Un milione e 300 mila euro a 40 comuni lombardi sede di impianti ambientali come discariche o incenerimento (senza recupero energetico): con il denaro, gli enti locali potranno effettuare interventi per il miglioramento ambientale del territorio, la tutela igienico-sanitaria dei cittadini, la gestione dei rifiuti urbani e lo sviluppo di sistemi di controllo e monitoraggio ambientale.

Il denaro arriva dal 10% della cosiddetta "ecotassa" del 2018. «Prosegue l'attenzione e l'azione di sostegno - ha commentato l'assessore all'ambiente di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo - a favore di questi territori al fine di mitigare e compensare le ricadute ambientali della presenza sul loro territorio di questi impianti».

I comuni hanno dieci giorni di tempo per presentare osservazioni sulla ripartizione della quota, poi si procederà con la liquidazione. In provincia di Milano ne beneficeranno Inzago (53.786,94 euro), Rho (29.739,49 euro), Paullo (12.630,16 euro), Garbagnate Milanese (11.564,12 euro), Paderno Dugnano (9.582,12 euro), Lainate (7.583,98 euro) e Lacchiarella (7.375,51 euro).  

I contributi più alti in provincia di Brescia, con Montichiari che percepirà oltre 241 mila euro, Calcinato a cui andranno quasi 100 mila euro e Bedizzole che beneficerà di più di 88 mila euro. Si tratta di centri interessati da diverse discariche di rifiuti. Oltre 50 mila euro anche per Travagliato (Brescia), Gorla Maggiore (Varese), Desio (Monza-Brianza) e Mariano Comense (Como).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, più di un milione di euro ai Comuni con discariche o inceneritori

MilanoToday è in caricamento