rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità Piazzale Angelo Moratti

Ristrutturare lo stadio San Siro: "Iniziamo subito analisi di fattibilità"

A comunicarlo è la Webuild, società di costruzioni incaricata dal Comune di Milano

La ristrutturazione dello stadio San Siro è una cosa seria e si procede a grandi passi verso quella ipotesi che fino a non molto tempo fa sembrava  impossibile. Un altro segnale chiarissimo arriva da Webuild, la società di costruzioni incaricata dal Comune di Milano di predisporre in tre mesi uno studio di fattibilità per la ristrutturazione del Meazza. "Abbiamo iniziato subito a lavorare sull'analisi di fattibilità", ha fatto sapere la società: "Doneremo, come dimostrazione di servizio al Comune e alle squadre di Milano, le risultanze una volta terminato il lavoro", hanno aggiunto.

Sala sullo Stadio a Milan e Inter

Nella sua prima diretta Instagram per la rubrica ‘Cose in Comune’ di mercoledì, il sindaco Beppe Sala ha parlato del futuro dello stadio. Sala ha spiegato le varie tappe di questa storia e le (non) conclusioni raggiunte con i team di Milan e Inter. Ma nel caso in cui le due squadre milanesi dovessero abbandonare definitivamente il progetto Meazza, allora Sala avrebbe, seppur a malincuore, un piano alternativo. "Se una partita è gestita dal Comune di Milano o da quello di San Donato, con tutto il rispetto, cambia molto. Noi per le partite mettiamo in campo circa 200 vigili. Se il Milan dovesse spostarsi, il nuovo comune quanti agenti dovrebbe assumere?".

Beppe Sala ha snocciolato una serie di ragioni per cui i club calcistici milanesi dovrebbero essere spinti a sposare la causa San Siro. "E, poi, la gente come ci arriva? Come parcheggia? E i vincoli urbanistici? Non dico sia impossibile, ma conosco le regole dell'amministrazione pubblica e vi dico che non è una passeggiata", ha detto in diretta il sindaco. 

WeBuild dovrebbe essere la valida alternativa. "Milan e Inter hanno bisogno di patrimonializzare e per farlo acquistare uno stadio sarebbe la cosa migliore, anche in termini di garanzia per eventuali finanziamenti - ha spiegato Sala -. Con il costo del denaro e i tassi di interesse attuali io sto offrendo a Milan e Inter un investimento molto più limitato permettendo alle due di rimanere insieme e garantendo a tifosi, milanesi e al Comune che si migliori il quartiere", insiste il primo cittadino che più volte si è detto affezionato al Meazza. 

L'eventuale soluzione dei concerti a San Siro

Ma San Siro non è solo calcio. "Se alle squadre non dovesse interessare nemmeno il progetto WeBuild, non potrei mai immaginare di lasciare San Siro abbandonato", ha detto Beppe Sala rispondendo a una domanda arrivata via mail. La via più plausibile è quella dei concerti: "Il mondo della musica è un business significativo. La prima via che proverei è questa, e ho già preso contatti: farei riferimento a due o tre multinazionali che si sono dette interessate", ha spiegato il primo cittadino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristrutturare lo stadio San Siro: "Iniziamo subito analisi di fattibilità"

MilanoToday è in caricamento