rotate-mobile
Attualità

I cantieri per le olimpiadi potrebbero essere in ritardo

L'annuncio è stato dato dal governatore lombardo Attilio Fontana: "Le opere potrebbero finire a ridosso dei giochi"

Manca sempre meno all'appuntamento olimpico di Milano e mentre il tempo trascorre si fa sempre più grande l'ombra dei ritardi. Quelle per i giochi di Milano Cortina 2026 "sono opere pubbliche che rischiano di concludersi a ridosso dei Giochi e non è mai bello, se riuscissimo ad anticipare sarebbe meglio. Il Palaitalia è il più importante ed è fondamentale perché deve essere realizzato ex novo e comunque è il centro di gran parte delle attività sul ghiaccio. Sul Palasharp mi auguro che le cose si possano risolvere a breve". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della presentazione del Festival della Cultura Paralimpica all'Allianz Tower nella giornata di martedì 11 ottobre.

Come vanno le cause per i lavori delle olimpiadi

Le parole del governatore lombardo hanno scatenato diverse reazioni da parte delle forze di minoranza lombarde. "Abbiamo già da tempo espresso preoccupazione per i possibili ritardi delle opere previste per Milano Cortina2026, ora anche il presidente Fontana dichiara che è necessario fare in fretta - ha chiosato il capogruppo del Pd in Regione, Fabio Pizzul -. Abbiamo l’impressione che non si stia presidiando a dovere il percorso di preparazione alle olimpiadi: al di là delle decalcomanie applicate a Palazzo Lombardia, la Regione non sta coinvolgendo i territori e non si vedono iniziative per far sì che Milano Cortina2026 non si esaurisca in nuove strade, qualche nuovo impianto e poco altro".

Giochi di potere: la strada verso Milano-Cortina 2026

"Le dichiarazioni di Fontana sui ritardi delle opere per le Olimpiadi del 2026 sono surreali - ha concluso il coordinatore regionale Lombardia del Movimento Cinque Stelle, Dario Violi -. Annunciare ritardi con quattro anni d’anticipo o è una manifesta dichiarazione di incapacità o, nella migliore delle ipotesi, il maldestro tentativo di mettere le mani avanti. Tentativo peraltro incomprensibile dal momento che Lega e il centrodestra governano in Lombardia e in Veneto, esprimono gran parte delle amministrazioni locali, hanno avuto ministeri chiave durante l’ultima legislatura e si apprestano a governare il Paese. Quindi esattamente Fontana a chi sta parlando, quando chiede di fare in fretta?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cantieri per le olimpiadi potrebbero essere in ritardo

MilanoToday è in caricamento