rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Milano, la nuova metro rischia di slittare per il caro-prezzi

A causa dell'aumento dei costi dei materiali, la gara d'appalto per il prolungamento della linea rossa verso Baggio rischia di venire posticipato dopo l'estate

L'aumento dei prezzi ha conseguenze anche sul trasporto pubblico di Milano. La gara d'appalto per la realizzazione del prolungamento della linea M1 verso Baggio, prevista a giugno, rischia di slittare a dopo l'estate. Intanto Palazzo Marino vuole cercare di correre ai ripari aumentando gli abbonati del 30%; non sono previsti, invece, aumenti nei costi dei biglietti.

A segnalare i possibili ritardi, in commissione sul bilancio preventivo, sono stati i dirigenti della mobilità. Il bando per collegare la stazione di Bisceglie a Baggio, con un nuovo tracciato di quasi 3 chilometri e mezzo e altre tre fermate, rischia di venire bloccata per via della notevole crescita del costo dei materiali. I lavori, del costo previsto inizialmente di 290 milioni, non sono coperti dai fondi del Pnrr. Per il caro prezzo si dovrebbero spendere altri 58 milioni (il 20% in più).

L'amministrazione comunale dovrà rimettere mano al piano economico rivedendo le spese calcolate e i tempi di realizzazione. A quel punto sarà necessario individuare nuovi fondi. Per questo non è improbabile che la gara venga posticipata a dopo la fine dell'estate. Quanto all'aumento degli abbonamenti, invece, l'assessora alla Mobilità Arianna Censi ha detto di avere obiettivi ambiziosi, parlando di un 30% in più: "Stiamo avviando un dialogo attraverso diversi incontri con i Mobility manager di diverse imprese - le sue parole - per promuovere abbonamenti per i loro dipendenti che possano anche configurarsi come benefit aziendali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, la nuova metro rischia di slittare per il caro-prezzi

MilanoToday è in caricamento