Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Stazione Centrale

Ritardo "monstre" per il treno Milano-Domodossola: attese di 4 ore

A causarlo un treno merci svizzero che ha danneggiato la linea elettrica a Sesto Calende

Il display in Stazione Centrale

Un ritardo di quasi quattro ore per i pendolari che da Milano dovevano rientrare in direzione Domodossola. È successo nel pomeriggio di lunedì 2 agosto, quando i viaggiatori del treno regionale 2436, che sarebbe dovuto partire alle 18.26, hanno dovuto attendere ore e ore in Stazione Centrale prima di poter iniziare a rincasare.

"Dalle ore 21:30 sulle linee Milano – Domodossola e Gallarate - Luino, il traffico ferroviario, precedentemente sospeso in prossimità di Sesto Calende per un inconveniente tecnico alla linea elettrica di alimentazione dei treni, è in graduale ripresa dopo l’intervento dei tecnici di Rfi che hanno ripristinato la piena funzionalità della linea", si legge in una nota di Trenord. Dopo questo orario la circolazione è tornata lentamente alla normalità.

Il ritardo, come chiarito da Rfi, è stato causato da un guasto alla linea elettrica provocato dal pantografo di un treno merci svizzero nella stazione di Sesto Calende. I tempi di ripristino, purtroppo, sono stati lunghissimi. "ll capotreno ha gestito la situazione dandoci annunci regolari - scrive a Milanotoday, Roberto, pendolare tra Gravellona Toce e Milano, che ha dovuto aspettare pazientemente di poter tornare a casa -. Sono stati distribuiti generi di prima necessità".

Oltre alle lunghissime, estenuanti attese, due corse sono state del tutto soppresse e altrettante solo parzialmente. Una volta che nella tarda serata il traffico ferroviario è ripreso, per consentire ai viaggiatori di raggiungere la propria destinazione, sono state garantite quattro corse da Milano a Domodossola e due in direzione opposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardo "monstre" per il treno Milano-Domodossola: attese di 4 ore

MilanoToday è in caricamento