Attualità

Striscione di Milano, Fiore (FN): "Nessun accostamento con la senatrice, è calunnia"

Si è verificata una vera e propria escalation di messaggi e dichiarazioni contro la Segre

Repertorio

Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, ha annunciato che adirà per vie legali contro chi ha diffuso la notizia (che definisce "falsa") che lo striscione apparso a Milano fosse rivolto alla senatrice Segre.

Il leader del movimento riferisce: “L'isterismo politico può essere divertente ma è anche pericoloso. Lo striscione apparso al Municipio 6 contro Sala e i centri sociali era ovviamente uno striscione contro Sala e i centri sociali. L'isterismo della sinistra e di parte delle istituzioni lo ha trasformato in uno striscione contro la Segre. Idiozia e calunnia soprattutto se fosse vero che a causa dello striscione il Comitato per l'Ordine pubblico ha dato alla Segre una scorta”.

Il clima pesante contro la senatrice

Negli ultimi giorni si è verificata una vera e propria escalation di messaggi e dichiarazioni contro la Segre, deportata al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau nel 1944 e sopravvissuta all'olocausto, per via della proposta di istituire una commissione parlamentare per il contrasto dell'intolleranza, del razzismo e dell'istigazione all'odio e alla violenza. Una commissione che ha fatto discutere perché la gran parte dei senatori di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, dopo essersi astenuti, si sono rifiutati di alzarsi in piedi ad applaudire la Segre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione di Milano, Fiore (FN): "Nessun accostamento con la senatrice, è calunnia"

MilanoToday è in caricamento