menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maroni con il suo cane (foto dal suo profilo Instagram)

Maroni con il suo cane (foto dal suo profilo Instagram)

Maroni, dimesso, torna a casa: "Mai mulà"

"Finalmente sono tornato", ha scritto l'ex presidente della Lombardia in un messaggio agli amici

"Finalmente sono tornato". Queste le parole con cui l'ex presidente della Lombardia Roberto Maroni ha annunciato con un messaggio agli amici il suo ritorno a casa dopo l'intervento subito lo scorso 8 gennaio all'ospedale Besta di Milano in seguito a un malore accusato nella sua abitazione di Lozza, nel Varesotto.

"Ringrazio il prof. Paolo Cerroli e il prof Francesco Acerbi del Besta che si è rivelato davvero un'eccellenza straordinari", ha continuato il politico leghista che ha accompagnato le sue parole a un suo selfie, per poi concludere con un "mai mula", ovvero mai mollare.

Maroni si era sentito male nella giornata di lunedì 4 gennaio mentre si trovava in casa. Secondo quanto trapelato il leghista, che è stato anche ministro dell’Interno in due occasioni, si era accasciato a terra picchiando violentemente la testa. Era stato soccorso e trasportato all’ospedale di Circolo di Varese, per poi essere trasferito al Besta di Milano, dove era poi stato operato. 

Dopo l’intervento, avvenuto senza complicazioni, le sue condizioni erano subito state definite "soddisfacenti”. Martedì pomeriggio, poi, a quattro giorni dall'operazione era arrivata la notizia che era stato dimesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento