rotate-mobile
L'attesa

Profughi dall'Ucraina? Sala: "Nessuno di noi ha la dimensione del fenomeno"

Beppe Sala ha parlato ancora dell'emergenza profughi per la guerra in Ucraina

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha parlato ancora dell'emergenza profughi per la guerra in Ucraina. La città meneghina si sta preparando ad accogliere gli ucraini anche se attualmente non ci sono stime sull'entità delle persone in arrivo nel capoluogo. A livello Regionale il governatore Attilio Fontana aveva parlato di una stima di 100mila persone.

"Nessuno di noi ha la dimensione del fenomeno, faremo resoconto verso il fine settimana", afferma il sindaco Giuseppe Sala a margine di un'iniziativa meneghina dedicata a Bergamo e Brescia capitali italiane della Cultura 2023. Sala spiega anche come sia troppo presto per ragionare sullo smistamento, che però sarà effettivo in base alle esigenze dei nuovi arrivi.

"Siamo coordinati dalla Prefettura, abbiamo strutture di accoglienza consolidate, ma dipende veramente da chi sono i profughi", spiega. Ad esempio, "se ci sono bambini con grosse disabilità andranno al Don Gnocchi", mentre "se sono bambini con problemi oncologici in altre realtà... E se sono famiglie che stanno cercando di riunirsi ci penseremo noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi dall'Ucraina? Sala: "Nessuno di noi ha la dimensione del fenomeno"

MilanoToday è in caricamento