rotate-mobile
Attualità

Il sindaco Sala spera che arrivi polizia "da fuori" per i cortei no green pass

Il primo cittadino torna sui cortei no green pass che ormai ogni sabato bloccano la città

"Il prefetto dice che è anche un tema di forze disponibili e, da questo punto di vista, un po’ di forze devono arrivare anche da fuori". Parole del sindaco di Milano, Beppe Sala, che nelle scorse ore è tornato così sui cortei no green pass che ormai da 14 sabati consecutivi bloccano la città. 

"Mi sono espresso in maniera chiara: con manifestazioni così, che non sono concordate e quindi non c’è un tracciato concordato e si ramificano, come mi ha detto anche il prefetto non c’è molta possibilità di controllarle, a meno che la polizia non carichi, cosa che, né il prefetto né io, riteniamo oggi realisticamente possibile", ha proseguito il primo cittadino, che già il giorno precedente si era lasciato andare a un "la polizia può solo caricare, cosa che ovviamente, e io capisco, il prefetto non vuole". 

"È una cosa a cui non si può nemmeno pensare, diciamo la verità", ha ribadito il sindaco. Che però non nasconde un po' di preoccupazione e un po' di "fastidio". "Questo è un problema, perché sentiamo che i commercianti si stanno lamentando. È un problema per tutta la città. Ne parleremo con il prefetto prima dell’incontro - ha chiarito il sindaco - e vedremo se ha qualche elemento di novità. Il prefetto dice che è anche un tema di forze disponibili e, da questo punto di vista, un po’ di forze devono arrivare anche da fuori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Sala spera che arrivi polizia "da fuori" per i cortei no green pass

MilanoToday è in caricamento