rotate-mobile
Attualità

Per Sala il problema di Milano non è "il costo della vita"

Il sindaco: "Più che il costo della vita, è il costo dell'abitare che a Milano è alto"

Una difesa della "sua" città. Pur senza nascondere la polvere sotto il tappeto. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, è intervenuto sugli attacchi al capoluogo meneghino che da più giorni arrivano da più parti, personaggi noti inclusi. La grande critica che viene mossa alla città vede al centro, soprattutto, i prezzi esorbitati per trovare un tetto sulla testa. 

A breve me ne andrò da Milano: sto solo rimandando

"È chiaro che i problemi a Milano ci sono e non li ho mai nascosti", ha detto nelle scorse ore il primo cittadino a margine dell'evento Assolombarda Awards. La chiave di lettura dell'inquilino di palazzo Marino è però diversa: "Sono io che dico, da tanto tempo, che più che il costo della vita, è il costo dell'abitare che a Milano è alto", ha rimarcato Sala. Secondo cui, quindi, il costo della vita potrebbe essere anche accettabile, mentre il prezzo delle case evidentemente no. 

 Ma se Milano fa così schifo, perché siete tutti qui?

La sua spiegazione: "A volte - ha detto - è un prodotto negativo del successo della città". "Quello che io non devo e non posso fare è rispondere a questa narrazione con un'altra", ha poi proseguito riferendosi proprio alle stilettate rivolte a Milano. "Io devo semplicemente lavorare e cercare di migliorare le cose - ha concluso -. Non mi metterò certo a replicare ma il mio impegno c'è anche più di prima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Sala il problema di Milano non è "il costo della vita"

MilanoToday è in caricamento