menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvini coi CityAngels (foto dal suo profilo Facebook)

Salvini coi CityAngels (foto dal suo profilo Facebook)

Salvini a Natale coi City Angels. Il fondatore: "Mi son girate le balle". E la madrina si dimette

Il presidente e fondatore dell'associazione benefica, Mario Furlan ha spiegato: "È stata una cosa fatta a mia, a nostra completa insaputa"

Dopo la notizia che il leader della Lega Matteo Salvini aveva preso parte alla consegna natalizia dei pacchi dono dei City Angels per gli anziani a Milano, il fondatore e presidente dell'associazione benefica Mario Furlan ha commentato che l'iniziativa "è stata una cosa fatta a mia, a nostra completa insaputa", aggiungendo come non gli abbia fatto per nulla piacere.

"Ho scoperto come voi - ha spiegato in un video pubblicato sui canali social dei City Angels - che la nostra madrina Daniela Javarone è andata con Matteo Salvini a portare i pacchi dono agli anziani soli. Daniela è nostra madrina dal 2004 e da allora, ogni Natale, fa una cosa molto bella, porta questi pacchi dono a 120 anziani soli. Ci chiede di mettere a disposizione un nostro furgone e un nostro angelo che lo guidi".

"Quest'anno - ha chiarito Furlan - non sapevo che ci sarebbe stato con lei il senatore Salvini. Quando l'ho saputo, non ho avuto piacere e anzi, mi sono girate le balle perché è stata una cosa fatta a mia, a nostra completa insaputa. Spero di essere stato chiaro su questo".

Aggiornamento

Dopo la polemica sulla presenza dell'ex vicepremier all'iniziativa di City Angels, la madrina dell'associazione benefica Daniela Javarone, che era stata accompagnata da lui nella distribuzione dei doni agli anziani milanesi, si è dimessa. "Mi dimetto da madrina dei City Angels perché in un movimento schierato politicamente non ci sto - ha detto all'Ansa -. Mario (Furlan, ndr) continua a dire che non glielo avevo detto, evidentemente c'è stato un fraintendimento ma davvero non capisco quale problema ci sia, visto che ci sono decine di foto di Salvini con i City Angels, che hanno sempre ospitato politici di tutti i tipi, da Sala a De Corato".

"La beneficenza non ha colore politico - ha aggiunto Javarone - tutti sanno che sono amica di Salvini da quando era un ragazzo, e ora non capisco perché si faccia polemica per questa iniziativa e non per la sua presenza, sempre ieri, al pranzo dell'Opera cardinal Ferrari".

La posizione di Salvini sul vaccino anti covid

Impegnato nella consegna dei pacchi regalo, Salvini aveva detto del vaccino anti covid che riteneva importante "spiegare, educare, accompagnare, mai obbligare", aggiungendo di non essere "d'accordo con obblighi che riguardano la vita delle persone". Una dichiarazione un po' diversa da quella del governatore leghista Attilio Fontana - "Farò sicuramente il vaccino" - che, al solito stile dell'ex ministro dell'Interno, strizza lievemente l'occhio all'universo complottista e no-vax.

L'ex vicepremier aveva poi aggiungo che avrebbe seguito il consiglio del suo medico, senza quindi condividere il sì deciso al vaccino del governatore lombardo, così come del sindaco di Milano Beppe Sala.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento