Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Scatola nera per auto inquinanti, Monti (Lega): "Legarla a sconto su bollo auto"

Il consigliere regionale del Carroccio propone che chi ha uno stile di guida parco abbia uno sconto sul bollo. Che però la Lega voleva abolire del tutto

Diverse le reazioni al progetto MoVe-In, che a partire da ottobre consentirà di installare a bordo dell'auto una "scatola nera" in grado di controllare e determinare le abitudini di guida dell'automobilista. Un progetto pensato da Regione Lombardia per consentire ai cittadini che fanno un uso limitato dei veicoli più inquinanti (meno di 7 mila km/anno) di ottenere una deroga alle limitazioni previste nell'Accordo di Bacino Padano (lunedì-venerdì dalle 7.30 alle 19.30). I veicoli interessati (quelli più inquinanti) sarebbero 1.300.000 in tutta la Regione. Le scatole nere costeranno all'automobilista 50 euro il primo anno e 20 euro a ogni rinnovo.

L'idea alla base è quella di consentire deroghe per chi fa pochi chilometri e per chi adotta uno stile di guida "misurabile" ed ecologico, ad esempio non supera i 110 km/h in autostrada. Non è convinta Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia, secondo cui «si tratta di un esercizio di innovazione che rischia di complicare il quadro di controlli e regole nei Comuni che si sono più spesi per tenere sotto controllo l'inquinamento». Meggetto è critica anche perché il parco macchine coinvolto è potenzialmente molto vasto e consentirebbe deroghe anche in Ztl, come nella nuova Area B di Milano.

Massimo De Rosa, consigliere dei 5 Stelle, nota che «questi provvedimenti purtroppo sono solo di contorno a una lotta efficace all’inquinamento in Lombardia. Abbiamo bisogno di politiche integrate che amplino l’offerta di trasporto pubblico a costi accessibili e non raddoppiati in pochi anni come accaduto a Milano». Antonella Forattini, del Pd, si dice favorevole a questo strumento ma a patto che non sia «una scusa per allargare le maglie dei divieti», e punta il dito sul limite chilometrico a suo dire troppo elevato.

Parla invece di iniziativa di buon senso Gianluca Comazzi di Forza Italia, che invita il Comune di Milano a prendere esempio anziché «vessare i cittadini con provvedimenti inutili come Area C e Area B». Va oltre Andrea Monti, consigliere della Lega, secondo cui è «un grande passo in avanti che consentirà un monitoraggio delle emissioni reale». L'esponente del Carroccio annuncia che a settembre proporrà uno sconto sul bollo auto per chi deciderà d'installare la scatola nera e dimostrerà uno stile di guida poco inquinante. Quel bollo auto che la Lega, da tanti anni, prima con Roberto Maroni e poi con Attilio Fontana, promette di abolire del tutto e per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatola nera per auto inquinanti, Monti (Lega): "Legarla a sconto su bollo auto"

MilanoToday è in caricamento