Milano, arrivano le Scatole di Natale per i bisognosi: l'iniziativa virale sui social

Ideata dalla bocconiana Marion Pizzato nel capoluogo lombardo, la campagna di raccolta si è diffusa in tante altre città italiane. Ecco come funziona

I pacchi dono (foto Fb/Scatole di Natale - Sassari)

Chiunque abbia un profilo Facebook non può non averle viste, perché sono proprio ovunque. Stiamo parlando delle Scatole di Natale, i pacchi dono da assemblare e donare ai più bisognosi in vista delle feste. A ideare l'iniziativa diventata virale (questa volta in senso buono anche se siamo ancora nel 2020) è stata Marion Pizzato, giovane mamma ed ex bocconiana. Ma la sua idea di fare qualcosa di concreto per chi è meno fortunato ha conquistato tutt'Italia rimbalzando senza sosta da una città all'altra e ricevendo migliaia di adesioni. Ecco come funziona.

scatole di Natale-2

Come funziona Scatole di Natale

Chi vuole partecipare al progetto solidale non deve fare altro che prendere una scatola, quelle delle scarpe vanno benissimo, e mettere dentro: una cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta o simili); una cosa 'golosa'; un passatempo (libro, rivista, sudoku, matite ecc.); un prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo); e un biglietto con parole gentili. Le tipologie di scatole sono tre a seconda dei destinatari: per uomo, donna o bambino.

La 'cosa calda' e il 'passatempo' possono essere usati ma in buono stato - come viene precisato dagli organizzatori -, la 'cosa golosa' deve essere cibo non deperibile (e nuovo), il prodotto di bellezza deve essere nuovo e il biglietto scritto per 'scaldare il cuore' di chi aprirà la scatola. Inoltre, per quanto riguarda la 'scatola bambino', è necessario indicare sempre età e sesso sul pacco; quanto al prodotto di bellezza in questo caso si può optare per dentifricio o uno spazzolino per bambini o gioiellini, e come biglietto è perfetto un disegno fatto da un altro bambino.

Dopo aver inserito tutti gli oggetti nella scatola, la si può decorare scrivendo in un angolo se è destinata a una donna, un uomo oppure un bambino. "Ovviamente - scrivono gli ideatori - una famiglia può preparare più di una scatola, è un'attività bellissima da far fare ai bambini per renderli partecipi dell'azione e dargli la consapevolezza di essere bambini fortunati".

Dove e quando portare le Scatole di Natale a Milano

Se si hanno figli è possibile consegnare le scatole alle referenti volontarie della scuola (per info scrivere a scatoledinatalemilano@outlook.com o Facebook/Scatole di Natale Milano), che le raccoglieranno venerdì 4 e 11 dicembre e le porteranno poi direttamente ad una delle associazioni sostenute dal progetto, tra cui Amici di don Palazzolo onlus.

Per chi invece non ha legami con la scuola, sempre il 4 e l'11 dicembre, al parcheggio dello stadio San Siro, sarà possibile lasciare le scatole alla persona referente (per info scrivere a scatoledinatalemilano@outlook.com o Facebook/Scatole di Natale Milano). Naturalmente sarà obbligatorio arrivare con mascherina e gel disinfettante. Di seguito la lista di tutti gli altri punti raccolta a Milano.

GUARDATE POST QUI SOTTO PER LISTA PUNTI RACCOLTA MILANO - Se non trovate una referente ci sono 4 momenti di raccolta...

Pubblicato da Scatole di Natale - Milano su Mercoledì 2 dicembre 2020

 "Il gesto costa pochissimo - si legge sulla pagina social del progetto - il tempo dedicato non è niente ma la resa e la felicità di chi riceverà in dono queste scatole sarà immensa! Facciamo una cosa bella da ricordare in quest'anno 2020 catastrofico e aiutiamo chi ne ha più bisogno a festeggiare il periodo natalizio con il cuore un po' più leggero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento