rotate-mobile
Attualità

Michela Biancofiore: "Scuole clandestine no vax, fenomeno anche a Milano"

L'allarme lanciato della parlamentare

Allarme per le 'scuole no vax'. A lanciare l'allarme è la parlamentare Michela Biancofiore (Coraggio Italia), secondo la quale il fenomeno, ispirato ai verdi d'Austria, particolarmente presente nella provincia autonoma di Bolzano, in Trentino Alto Adige, e in particolare in valle Aurina, si starebbe "estendendo anche a Milano".

Quello degli ambienti no vax per bambini, ha detto Biancofiore ad Adnkronos - si sviluppa in "un territorio dove la cultura italiana si sta involvendo, perché ormai nelle valli si parla solo tedesco e adesso i bambini, quasi 600 in Alto Adige, vengono ritirati da scuola, portati in masi dove insegnano improbabili precettori comunicando che nella comunità scientifica sono tutti malfattori".

La parlamentare si è detta preoccupata del valore simbolico di scelte di questo tipo quando avvengono in luoghi in cui è ricorrente "l'abiura dello stato italiano, da avversare per principio".  "Vanno dettate regole generali, che partano da Roma e che poi la Provincia deve attuare - sollecita Biancofiore. - È necessario un decreto ministeriale perché queste scuole clandestine si inseriscono nelle maglie dell'homeschooling, consentito dalla legislazione scolastica. Il problema è che i no-vax sono anarchici, che le lezioni si svolgono in abitazioni private dove non è consentito entrare. L'assessore ha detto che interverrà con una normativa più stringente, ma nel frattempo da noi (in Alto Adige, ndr) accade di tutto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michela Biancofiore: "Scuole clandestine no vax, fenomeno anche a Milano"

MilanoToday è in caricamento