rotate-mobile
Attualità

Da Milano pacco al vicesindaco di Trieste del caso clochard: dentro una coperta

Ad inviarlo l'associazione I Sentinelli di Milano: "Le auguriamo di non diventare mai un senzatetto come quello a cui ha buttato via le coperte"

"Le rivolgiamo l'augurio di non diventare mai un clochard, come quello a cui, con grande soddisfazione, lei ha buttato via le coperte". Queste le parole de' I Sentinelli di Milano nella lettera che accompagna il pacco, contenente una coperta, spedito dall'associazione al vicesindaco di Trieste Paolo Polidori, che aveva gettato via una coperta e altri indumenti di un senzatetto

"Si sa, la 'vita è una ruota che gira e che va' - annotano I Sentinelli su Facebook -. Per questo le inviamo sin da subito (...) una coperta dello stesso modello che, sia persone un cicinin più sensibili di lei, sia la protezione civile, utilizzano per dare conforto ai migranti sulla navi della speranza e ai senzatetto".

Prima di salutare Polidori "con profonda e sentita disistima", I Sentinelli ironizzano anche sulla multa che i vigili urbani triestini hanno fatto al vicesindaco per aver gettato gli averi del senzatetto nel cassonetto sbagliato: "Nel caso in cui necessitasse di un aiuto economico per ottemperare a questa sanzione, non esiti a comunicarcelo: dalla nostra pagina potremmo organizzare un crowfunding in suo favore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Milano pacco al vicesindaco di Trieste del caso clochard: dentro una coperta

MilanoToday è in caricamento