Attualità Lorenteggio

Allestito il set per la nuova serie sulle periferie multietniche di Milano

Si chiama Blocco 181 ed è il primo progetto televisivo del rapper Salmo

Una scena della serie (foto Micalizzi)

È partito il set milanese per girare Blocco 181, la serie che sancisce il primo progetto tv del rapper Salmo ed è ambientata fra le comunità multietniche delle periferie di Milano. A restituire il mood delle scene e del backstage sono gli scatti di Gabriele Micalizzi, fra i fotoreporter di guerra più noti e apprezzati al mondo e collaboratore di numerose testate internazionali.

La serie, firmata Sky Original e realizzata con TapelessFilm e Red Joint Film, vede Salmo nel ruolo, per lui inedito, di supervisore e produttore musicale ma anche produttore creativo e attore. Blocco 181 conta 8 episodi ed è diretta da Giuseppe Capotondi (Suburra – La serie, La Doppia Ora, La tela dell'inganno), con Ciro Visco (Gomorra – Quarta stagione, Doc – Nelle tue mani) e Matteo Bonifazio (che ha all’attivo campagne pubblicitarie per numerosi brand internazionali e collabora con molte case di produzione di tutto il mondo).

I tre personaggi principali al centro della nuova serie hanno il volto di tre giovani e promettenti attori: Laura Osma (El Chapo) sarà Bea, ragazza latino-americana che si troverà divisa tra la fedeltà alla sua famiglia e alla sua gang e la voglia di cambiare vita; ad affiancarla ci saranno Alessandro Piavani (The Two Popes, La Mafia Uccide Solo d’Estate – La serie, I Medici) e Andrea Dodero (Non Odiare), rispettivamente Ludo e Mahdi, due amici uniti come fratelli. Salmo interpreterà Snake, un personaggio che gestisce un’attività criminale nel Blocco. Con lui Lorenzo, interpretato da Alessandro Tedeschi.

A fare da sfondo all’intero racconto – tra conflitti generazionali, empowerment femminile, ambizione e, soprattutto, lotta per la conquista del potere – il Blocco 181, un complesso edilizio della periferia milanese, in zona Giambellino-Lorenteggio, che diventerà teatro di una storia di amore, vendetta, libertà e affermazione personale. Autori del soggetto di serie sono Paolo Vari, Francesca De Lisi, Dario Bonamin, Mirko Cetrangolo e Marco Borromei. Alla sceneggiatura invece Francesca De Lisi, Dario Bonamin, Andrea Nobile con Giuseppe Capotondi, Matteo Bonifazio, Paolo Vari e Stefano Voltaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allestito il set per la nuova serie sulle periferie multietniche di Milano

MilanoToday è in caricamento