Persone e cani in acqua, tuffi "vietati", canoisti in difficoltà: i sommozzatori della Locale all'Idroscalo

Una o due squadre sempre presenti nel bacino acquatico durante i mesi estivi. I principali interventi

Sono stati più di cinquanta gli interventi all'Idroscalo da parte del nucleo sommozzatori della polizia locale di Milano durante la stagione estiva 2020, che ha portato nel "mare di Milano" un maggior numero di persone vista l'emergenza covid e la rinuncia, da parte di molti, alle vacanze. 

Il nucleo sommozzatori come di consueto ha operato controllando le attività di pesca e navigazione, fornendo aiuto e soccorso in caso di infortuni, prestando assistenza durante le competizioni sportive e recuperando persone in acqua. Il servizio è iniziato sabato 13 giugno ed è terminato domenica 6 settembre con la presenza giornaliera di un equipaggio nei giorni feriali e di due equipaggi nei giorni festivi. 

Sommozzatori all'Idroscalo: i principali interventi

Quattro persone infortunate sono state assistite e otto canoisti in difficoltà a causa del rovesciamento delle proprie imbarcazioni sono stati recuperati. Tre le assistenze ai velisti a causa del forte vento. A luglio è stato recuperato in acqua un cane che stava rischiando di anngare. Trentacinque gli interventi per vietare la balneazione e i tuffi di giovani dai ponti che collegano l'isola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

Torna su
MilanoToday è in caricamento