Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Così la regione vuole fermare lo spaccio nei parchi di Milano

Il progetto della regione su due punti: controllo del territorio e recupero dei tossicodipendenti

Primo passo, controllare il territorio. Secondo step, aiutare i tossicodipendenti. Così regione Lombardia punta a fermare lo spaccio nei parchi di Milano, le cui aree verde - soprattutto quelle più grandi - da tempo fanno i conti con degrado, criminalità e droga. 

Se n'è parlato mercoledì al "Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica" che come ordine del giorno aveva proprio il "progetto parchi". Al tavolo, coordinato dal prefetto meneghino Renato Saccone, hanno partecipato anche i sindaci dei comuni della provincia di Milano coinvolti e l'assessore alla sicurezza regionale, Riccardo De Corato, che in una nota ha poi fatto il punto della situazione. 

"La riunione si è tenuta per concordare le iniziative finalizzate al contrastare allo spaccio e all'uso di sostanze stupefacenti nei parchi di Milano e provincia, in particolare quello di Rogoredo e delle Groane", ha spiegato l'esponente del Pirellone, rimarcato che si è trattato di un incontro "molto utile per progettare varie iniziative, tra cui il controllo del territorio e la presa in carico del tossicodipendente". 

"Il mio assessorato - ha aggiunto De Corato, che è anche consigliere comunale a palazzo Marino - concorda sull'eventuale disponibilità di promuovere e finanziare accordi di collaborazione tra comandi delle polizie locali interessati territorialmente da queste criticità. Un fenomeno, quello della tossicodipendenza, davvero preoccupante. Un numero crescente di soggetti, spesso giovanissimi, si reca nei comuni dell'hinterland milanese, dove le aree boschive permettono maggior libertà agli spacciatori".

"Nei prossimi giorni - ha concluso l'assessore - scriverò ai sindaci dei comuni ribadendo la mia disponibilità a cofinanziare accordi tra le polizie locali, come prevede dalla legge regionale 6 del 2015".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Così la regione vuole fermare lo spaccio nei parchi di Milano

MilanoToday è in caricamento