Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

A Milano ci sarà una statua dedicata a Margherita Hack

La statua verrà realizzata grazie a Fondazione Deloitte e verrà donata al Comune di Milano

Milano non dimenticherà Margherita Hack, anzi verrà dedicata una statua all'astrofisica, accademica, divulgatrice scientifica e attivista italiana. L'iniziativa è ideata e promossa da Fondazione Deloitte in coprogettazione con Casa degli Artisti ed è sostenuta dal Comune di Milano. Dopo un'attenta analisi da parte di Fondazione Deloitte per individuare il profilo più adatto, è stata scelta la "Signora delle stelle" Margherita Hack - astrofisica, accademica e brillante divulgatrice scientifica del ventesimo secolo - in quanto pioniera nel proprio campo, simbolo di riscatto in grado di ispirare intere generazioni e allo stesso tempo portatrice di valori universali e libera pensatrice anche al di fuori del campo delle materie Stem.

Per il momento non è ancora chiaro che forma avrà il monumento: attualmente è in corso una gara di idee e Casa degli Artisti sta invitando una rosa di artiste italiane e internazionali a partecipare al concorso. I progetti saranno presentati nelle prossime settimane e il vincitore sarà selezionato da una giuria di esperti il prossimo autunno. Non solo per il momento non è chiaro dove verrà posizionata la statua ma è molto probabile che verrà installata in un centro a Milano. Quello che è certo, per il momento, è che l'opera verrà donata al comune di Milano e Fondazione Deloitte si occuperà della manutenzione per i prossimi anni.

"La prima scultura sul suolo pubblico di Milano, nel nome di una figura femminile di straordinario rilievo, rappresenta un traguardo, ma allo stesso tempo anche un punto di partenza - ha dichiarato Paolo Gibello, presidente di Fondazione Deloitte -. Con l'auspicio che sia la prima di una lunga serie di opere destinate a colmare finalmente una lacuna nei confronti delle donne, STEM in particolare, poco o quasi mai rappresentate in monumenti di questo genere. Non solo a Milano, ma anche in Italia così come in tutto il mondo. Già a luglio 2020, il nostro primo Osservatorio aveva messo in risalto il fatto che solo un quarto degli iscritti a facoltà STEM è donna, con un pesante gender gap per questi profili. La testimonianza e il riscatto di vita di Margherita Hack devono essere un modello per tutte le donne STEM del futuro perché bisogna spingere sempre di più per attrarre e formare talenti femminili e farne un pilastro della nostra crescita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano ci sarà una statua dedicata a Margherita Hack

MilanoToday è in caricamento