Suora ruba Via crucis: tele antiche recuperate dai carabinieri

I 14 quadri sono stati trovati in un circolo filatelico numismatico e hobbistico

Rappresentazione Via Crucis (da Wikipedia)

Una suora che ruba quattordici tele rappresentanti la Via crucis. È quanto è stato scoperto al termine di una lunga indagine, che si è conclusa con il recupero dei quadri, risalenti al 1600, grazie all'intervento dei carabinieri del comando tutela del patrimonio culturale di Monza.

La religiosa aveva sottratto i dipinti in un convento di Bolzano nel 2003, per poi venderli a un mercante d'arte del luogo. I militari hanno ritrovato le opere nella provincia di Mantova all'interno di un circolo filatelico numismatico e hobbistico, che li aveva acquistati in un mercato dell'antiquariato in città.

L'investigazione, svolta in collaborazione con diversi comandi tra cui quello di Mantova, era scattata nel 2019 quando i carabinieri si erano accorti  di un annuncio pubblicitario in cui era riportata l'immagine dell'intera via Crucis dipinta su olio. Grazie all'indagine è stato scoperto il legittimo proprietario legittimo dei quadri, l'ente ecclesiastico Suore di carità di San Vincenzo De Paol di Bolzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento