Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Città Studi / Via Carlo Valvassori Peroni

Meno termosifoni e meno smog: il primo palazzo di Milano riqualificato 'profondamente'

L'intervento in un palazzo di via Valvassori Peroni. Cosa è stato fatto

Dalla D alla A. È stato concluso il primo intervento di riqualificazione energetica profonda incentivato dal superbonus e dal bando Be2 a Milano. L’intervento è statgo promosso e realizzato da Teicos in un condominio di via Valvassori Peroni, a Città Studi. 

"A fronte di un costo complessivo di 2.249.395 euro" le operazioni hanno "comportato per i condòmini singolarmente una spesa minima di circa 2.600 euro" e "in un edificio dove circa il 55% dell’energia termica prodotta veniva sprecato, si è arrivati a una riduzione del fabbisogno del 65%", hanno spiegato da Teicos, impresa di costruzioni meneghina. 

Per poter usufruire dei benefici fiscali del superbonus è necessario che un intervento porti al miglioramento di almeno 2 classi energetiche, ma il palazzo milanese - il primo in città - è passato dalla classe D alla A, con un "salto" di 4 classi grazie al quale "88mila chili di Co2 verranno risparmiati ogni anno". 

E non è l'unica buona notizia. "Se prima dell’intervento le temperature interne all’appartamento erano spesso più elevate che all’esterno, con punte di 29 o 30 gradi, da dopo l’intervento, a parità di condizioni esterne, le temperature massime rimangono inferiori a 26 gradi, rendendo non più necessario il raffrescamento elettrico. Per quanto riguarda l’inverno, con la nuova stagione termica si potrà regolare l’impianto sui nuovi fabbisogni ridotti" ed "è stato però verificato che a parità di funzionamento dell’impianto le temperature medie all’interno degli appartamenti più svantaggiati sono passate dai 17 ai 21 gradi, raggiungendo, grazie all’isolamento termico, i livelli di comfort", hanno sottolineato dall'impresa.

“L’efficientamento energetico degli edifici è un tassello fondamentale della sfida ambientale che stiamo vivendo - ha rimarcato l'assessore all'urbanistica, Pierfrancesco Maran -. Per questo il comune da anni interviene non solo sul patrimonio pubblico, con la costante implementazione della rete del teleriscaldamento e la ristrutturazione delle case popolari, ma sostiene concretamente i cittadini, affiancando ai contributi statali ulteriori fondi. Grazie al bando Be2, sono stati finanziati centinaia di interventi che permettono di diminuire sensibilmente le emissioni e ridurre le spese di riscaldamento e raffrescamento, migliorando così la qualità dell'aria di Milano e facendo risparmiare le famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno termosifoni e meno smog: il primo palazzo di Milano riqualificato 'profondamente'

MilanoToday è in caricamento