'Botteghe' e una 'piazza' tecnologica: a Milano il primo tech village Mediaworld al mondo

MediaWorld apre a Milano il suo primo tech village al mondo. Tutti i dettagli sul progetto

L'ingresso del "tech village"

Undicimila metri quadrati all'insegna della tecnologia, della modernità e della bellezza. MediaWorld ha scelto Milano per aprire il suo primo "Tech Village al mondo: "Un experience center dedicato all’innovazione con la presenza diretta dei principali leader tecnologici internazionali", spiegano dal gruppo. 

"L’area, progettata in collaborazione con il noto architetto Fabio Novembre, offre a clienti e visitatori un’esperienza immersiva nella tecnologia, con sezioni dedicate a tutti gli ambiti dell’elettronica, 24 'botteghe' tecnologiche gestite dai major brand che completano lo spazio MediaWorld, aree per la formazione, per gli eventi e per l’intrattenimento", chiariscono ancora dall'azienda. 

Il "villaggio", che trova posto tra viale Certosa e viale Renato Serra, "è stato pensato per riprodurre in chiave moderna la tipica piazza italiana, che presenta sull’esterno il porticato con le 'botteghe' più importanti", mentre "all’interno della piazza c’è il 'mercato' dove si acquista per necessità e al centro della piazza trova spazio l’intrattenimento, che corrisponde alle nostre aree eventi e scoperta”. Nei 24 negozi monomarca - tutti i più grandi brand del mondo tecnologico - si terranno eventi esclusivi, test, lanci di prodotti e anteprime. 

"Anche il design esterno si combina al nuovo concept, in perfetta armonia con le linee della città di Milano - spiegano ancora da Mediaworld -. Il tech village si presenta in modo nuovo trasformando l’edificio in un elemento fortemente comunicativo, visibile da tutte le direttrici, aggiungendo anche sul tetto un tocco di verde urbano. Seguendo il flusso delle due arterie principali, la facciata sintetizza il tema della digitalizzazione attraverso l’utilizzo di un rivestimento a effetto pixel nei colori del brand e accoglierà sull’angolo opposto un grande ledwall per parlare alla città".

All’inaugurazione, avvenuta mercoledì mattina, hanno partecipato il presidente di regione Lombardia, Attilio Fontana, il presidente della commissione attività produttive, istruzione della regione, Gianmarco Senna, l’assessore all'urbanistica, verde e agricoltura del comune di Milano, Pierfrancesco Maran, insieme all’architetto Fabio Novembre e al CeoO Italia & Europe Executive Vp di Msh Group, Guido Monferrini. 

“Siamo molto orgogliosi di inaugurare il tech village, un passo importante verso la ripartenza che testimonia la nostra grande connessione con il territorio nazionale e la nostra volontà di continuare a investire portando valore e innovazione nel Paese. Abbiamo ideato e realizzato questo nuovo format, unico al mondo, per combinare perfettamente le tre ragioni principali per il cliente: bisogno, scoperta, passione. Ci impegniamo tutti i giorni a sviluppare soluzioni in linea con le richieste del mercato, per essere il più vicino possibile a tutti i cittadini che ogni giorno ci danno fiducia e si affidano alla nostra esperienza”, le parole di Monferrini.

Foto - La piazza del tech village

mediaworld Tech Village_Piazza-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento