Attualità

Nel Milanese 'il grande fratello' contro l'abbandono di rifiuti

24 telecamere saranno collocate nelle piazzole di sosta

Repertorio

Occhi elettronici per contrastare l'abbandono di rifiuti. Succede nell'hinterland cittadino dove il progetto sicurezza Milano metropolitana porterà 24 nuove telecamere nelle piazzole di sosta.

Sette dei dispositivi saranno collocati sulla strada provinciale Rivoltana nei comuni di Pioltello, Rodano, Settala e Truccazzano, mentre altri 14 sulla strada provinciale 103 Nuova Cassanese (di cui 4 sono già installati nei comuni di Vignate, Melzo e Cassina de’ Pecchi).

"Ogni postazione - precisano da Città metropolitana di Milano - è dotata di videocamere in funzione 24 ore su 24, con un sistema di 'analisi intelligente della scena' che si attiva in presenza di movimenti sospetti che avvengono nell’area di sosta e registrano eventuali illeciti, quali l’abbandono di rifiuti, allertando immediatamente gli organi competenti e fornendo i video degli abusi. Queste installazioni si aggiungono alle 18 già attive sul territorio, per arrivare ad un totale di 55 piazzole video controllate entro la fine dell’anno".

Il piano interventi 2021 prevede anche l’installazione di 10 dispositivi per la salvaguardia dei pedoni; nel mese di giugno è stato attivato un nuovo dispositivo per il controllo della sicurezza pedonale situato sulla strada provinciale 227 Cisliano-Vittuone nel territorio del comune di Vittuone. Si tratta di un sistema intelligente di videosorveglianza dei passaggi pedonali che mediante telecamera a 360° e fotocellule garantisce la salvaguardia dei pedoni preavvisando per tempo gli automobilisti in prossimità dell’attraversamento stesso.

Sempre in ottica di sicurezza stradale, sono iniziati i lavori di installazione di un sistema di rilevamento delle infrazioni semaforiche sulla S.P. 13 Monza-Melzo, intersezione via Lussemburgo/Via Sant'Elia - nel territorio del comune di Melzo. I lavori, che dureranno all’incirca
15 giorni, avranno come risultato finale l’attivazione di un dispositivo in grado di individuare ogni passaggio con semaforo rosso. Anche in questo caso, si tratta di strumenti dotati di telecamere con tecnologia intelligente che permettono di accertare e documentare le infrazioni in tempo reale, nel rispetto della privacy dei cittadini e a basso impatto ambientale.

“Con queste installazioni – commenta la vicesindaca metropolitana Arianna Censi – vogliamo non solo aumentare i controlli di sicurezza e combattere il degrado, ma anche dare un segnale ai cittadini e alle comunità metropolitane: la Città metropolitana, come promesso, continua il suo impegno per la sicurezza stradale e la tutela del territorio e dell’ambiente. I primi riscontri in tal senso sono positivi, ove nei mesi scorsi sono state utilizzate nuove tecnologie, come l’istallazione di dispositivi di videosorveglianza, abbiamo riscontrato una drastica riduzione dell’abbandono dei rifiuti e delle infrazioni del codice della strada”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Milanese 'il grande fratello' contro l'abbandono di rifiuti

MilanoToday è in caricamento