rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità

Covid e mezzi affollati: nelle stazioni ecco le telecamere con l'algoritmo anti affollamento

Le telecamere rilevano le presenze e in caso di eccessivo affollamento danno l'allarme. I fatti

Tecnologia contro coronavirus. Ferrovienord, che in Lombardia gestisce l'infrastruttura ferroviaria per i treni regionali, ha attivato nelle scorse ore delle telecamere nelle stazioni di Milano Cadorna e Varese nord per verificare in diretta eventuali assembramenti in banchina. 

Il sistema, grazie a un sofisticato algoritmo, rileva in automatico le presenze in stazione e in caso di criticità le segnala agli operatori, che a quel punto possono visionare direttamente le immagini e invitare i viaggiatori - attraverso gli altoparlanti e i monitor - a disporsi lungo tutta la banchina. In più le telecamere e il sistema di gestione sono predisposte per comunicare le informazioni raccolte ai gestori del servizio - Trenord in primis - che, a loro volta, potrebbero utilizzarle per comunicare gli aggiornamenti ai loro utenti. 

Entro fine ottobre le telecamere, 150 in totale, saranno installate nelle 20 stazioni di Ferrovienord più utilizzate: si tratta degli scali di Milano Bovisa Politecnico, Saronno, Milano Domodossola, Milano Affori, Cesano Maderno, Busto Arsizio Nord, Seveso, Bollate Centro, Novate Milanese, Garbagnate Milanese, Milano Quarto Oggiaro, Cormano – Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Palazzolo Milanese, Como Borghi, Tradate, Como Lago e Varedo. Chiaramente il servizio sarà attivo 7 giorni su 7. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e mezzi affollati: nelle stazioni ecco le telecamere con l'algoritmo anti affollamento

MilanoToday è in caricamento