rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità Carpiano

Terreno contaminato, il sindaco di Carpiano alla Regione: "Decida alla svelta"

La situazione si protrae dal 2006: allarme per metalli pesanti e diossina, anche se i prodotti agricoli non sono risultati contaminati

Diossina 25 volte superiore ai limiti consentiti, ma latte e carne provenienti dagli allevamenti in loco non sono risultati contaminati. Un rebus per un terreno agricolo di 12 ettari che si estende nella campagna a sud di Milano, tra i Comuni di Carpiano, Landriano e Bascapé. L'allarme riguarda possibili sversamenti abusivi inquinanti e coinvolge i residenti nel territorio.

Il sindaco di Carpiano, Paolo Branca, ha deciso di spendersi in prima persona per chiamare in causa Regione Lombardia, a cui chiede di prendere una decisione sul futuro del terreno in questione. Sarà comunque necessario attendere gli esiti delle analisi sull'acqua di falda, per far quadrare il cerchio.

Dal lontano 2006 la Provincia di Pavia (cui afferiscono due dei tre Comuni, ovvero Landriano e Bascapé) e il centro di ricerche europee di Ispra hanno rilevato veleni nel terreno. La serie storica delle analisi suggerisce che i veleni si siano "ritratti", riducendo l'area inquinata da 12 a soli 2 ettari, ma secondo l'associazione per il Parco Agricolo Sud Milano si tratta solo della dimostrazione che l'inerzia degli amministratori ha appunto "concesso" alle sostanze inquinanti di disperdersi, ma non del tutto, "naturalmente".

Scontata la richiesta dell'associazione: bonifica immediata del terreno. La palla passa a Regione Lombardia. Che almeno dal 2011 è a conoscenza, per via di un rapporto di Ispra, della gravità della situazione. Intanto, i 2 ettari con metalli pesanti in superficie e diossina (non si sa se, nello specifico, sotto o sopra i limiti di legge) non sono stati quest'anno coltivati dall'imprenditore agricolo, per sua autonoma decisione volta a rassicurare tutti.

La cascina è infatti un punto di riferimento per gli abitanti di Carpiano, che non solo acquistano i suoi prodotti ma ci trascorrono anche il tempo libero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreno contaminato, il sindaco di Carpiano alla Regione: "Decida alla svelta"

MilanoToday è in caricamento