Attualità

Ad Arconate sono state trovate due tombe di epoca romana

Le due sepolture sono state trovate in via Giolitti e sarebbero state realizzate tra il primo e il terzo secolo dopo Cristo

Le tombe romane ad Arconate (foto dal sito del comune)

Due tombe di epoca romana sono state trovate ad Arconate (hinterland Nord-Ovest di Milano) durante i lavori per la posa della fibra ottica. Le sepolture, come reso noto dal Municipio attraverso un comunicato, sono state trovate in via Giolitti, non molto lontano dal centro storico, e sarebbero state realizzate tra il primo e il terzo secolo dopo Cristo.

Il primo ritrovamento è avvenuto il 26 maggio quando gli operai si sono trovati di fronte del materiale edilizio (tegole e coppelle) di una "tomba in stile cappuccino". Nei giorni scorsi, invece, gli operatori si sono imbattuti in una seconda tomba, nella quale, oltre a materiale edilizio, è stato recuperato anche un teschio. La Sovrintendenza ai Beni culturali ha disposto l'ampliamento dello scavo e poi ha proceduto al recupero del materiale e alla sua catalogazione. Secondo quanto emerso è il primo vero ritrovamento archeologico ad Arconate.

"L'area di via Giolitti e vie limitrofe diventerà quindi un'area di interesse archeologico, indicata anche nel Pgt del Comune — si legge in un comunicato del comune —. Il materiale recuperato dalla Sovrintendenza appartiene per legge allo Stato e sarà messo nella disponibilità del Comune ogni volta che vorremo organizzare mostre, esposizioni, conferenze. Presto incontreremo di persona i responsabili dei Beni Culturali per farci raccontare nei dettagli le caratteristiche di ciò che è stato recuperato e come potremo valorizzare al meglio questa scoperta — hanno detto sapere dal municipio —. Nel frattempo è stato avvisato il gruppo di storia locale, con la sua presidente Elena Monticelli, e l'Istituto Omnicomprensivo Europeo: insieme a scuole e associazioni sapremo dare la giusta importanza a un avvenimento importante per la storia del nostro paese".

I ritrovamenti archeologici nell'altomilanese

Quello di Arconate è l'ultimo ritrovamento archeologico in ordine cronologico nell'area dell'Altomilanese. Secondo diversi studi la zona è abitata almeno dal XIII secolo avanti Cristo, quando si insediò la "Cultura di Canegrate", civiltà protostorica che si è sviluppata in pianura padana dall'età del bronzo recente all'età del ferro; la civiltà prende il nome da Canegrate, comune in cui nel 1926 l'archeologo Guido Sutermeister trovò una necropoli composta da 165 tombe.

Il più importante ritrovamento archeologico della zona risale al 1907 quando durante gli scavi delle fondazioni di Villa Gajo a Parabiago fu ritrovata la "Patera di Parabiago", piatto rituale d'argento decorato a sbalzo datato alla seconda metà del IV secolo. Gran parte dei reperti archeologici della zona sono conservati al Museo civico Guido Sutermeister di Legnano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Arconate sono state trovate due tombe di epoca romana

MilanoToday è in caricamento