rotate-mobile
Attualità

Ruote consumate, Trenord: "Scoperta la causa: una rotaia tra Dateo e Porta Vittoria"

Il Politecnico di Milano ha ricevuto l’incarico di redigere una perizia tecnica

Trenord ha capito cosa consumava le ruote dei treni del passante, motivo per il quale erano state cancellate oltre cento corse al giorno. Si tratta di una rotaia fortemente usurata fra le fermate di Dateo e Porta Vittoria.

L'usura insolita e "una rilevante quantità di limatura di acciaio in una tratta in curva - si legge in una nota di Trenord - testimonia un attrito anomalo fra la rotaia stessa e le ruote dei treni". I tecnici e gli ingegneri, fa sapere l'azienda di trasporto ferroviario, considerano tale tratto incompatibile con il passaggio dei treni all’interno del passante ferroviario di Milano.

"In 35 convogli transitati nel passante ferroviario nelle ultime settimane - prosegue la comunicazione - Trenord aveva registrato un consumo fino a 100 volte rispetto al normale, con riduzione dello spessore dei bordi di 1 millimetro ogni 1.000 km, contro l’usuale consumo di 1 millimetro ogni 80mila km. Gli interventi di ripristino delle ruote dei convogli interessati sono già iniziati presso i depositi di Milano Fiorenza e Novate Milanese".

"Trenord - precisa l'azienda - respinge con forza tutte le illazioni circolate in questi giorni: è impossibile negare che sull’infrastruttura del passante ferroviario di Milano le ruote dei treni si consumino molto più del dovuto, diversamente da come avveniva fino a qualche settimana fa. L’azienda deve garantire la sicurezza dei viaggiatori e la salvaguardia dei propri mezzi e per questo motivo ha deciso di interrompere la circolazione dei convogli all’interno del Passante Ferroviario". Al Politecnico di Milano è stato affidato l’incarico di redigere una perizia tecnica. Con i tecnici di Rfi, poi, si valuteranno gli interventi necessari. Al momento sono in corso tutte le verifiche per capire quali provvedimenti prendere, ma non è ancora chiaro - fa sapere Trenord MilanoToday - quando le corse soppresse potranno essere ripristinate.

Corse soppresse e disagi

A partire dai giorni scorsi, i pendolari di Trenord hanno dovuto affrontare, una volta di più, pesanti disagi, venendo costretti a fare i conti con una serie di modifiche che stanno mandando nel caos diverse direttrici. Venerdì pomeriggio, infatti, l'azienda che gestisce il trasporto ferroviario regionale aveva fatto sapere in una nota che "a partire da sabato 23 luglio la circolazione delle linee suburbane nel passante ferroviario di Milano subirà modifiche, dopo che nelle ultime settimane Trenord ha rilevato consumi anomali delle ruote dei treni, che l’hanno costretta a ritirare dall’esercizio 35 convogli, causando la soppressione di oltre cento corse al giorno". 

Alcuni dei viaggiatori, esasperati da continui ritardi e soppressioni, avevano anche lanciato una petizione online per chiedere "al governo regionale un cambio di rotta sulla gestione e supervisione del trasporto pubblico ferroviario regionale, reale e concreto", come si legge su change.org. "Si tornino finalmente ad ascoltare i comitati, portatori delle istanze e dei disagi dei viaggiatori", avevano chiesto gli organizzatori dell'iniziativa. Altre proteste erano arrivate anche per via dell'assenza di aria condizionata a bordo di alcuni convolgli, circostanza che con le alte temperature di questo periodo rendono i viaggi lavoro-ufficio a dir poco disagevoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruote consumate, Trenord: "Scoperta la causa: una rotaia tra Dateo e Porta Vittoria"

MilanoToday è in caricamento