Attualità

Le nutrie che hanno bloccato i treni in Lombardia per oltre 3 ore

Treni fermi mercoledì sulla linea Milano-Mantova. Tutta colpa delle nutrie

Niente treni per "colpa" delle nutrie. Mercoledì pomeriggio la linea Milano-Codogno-Mantova è rimasta bloccata per oltre 3 ore dopo un dissesto nel terreno rilevato sotto ad alcune traversine nella porzione di tratta che passa per il Comune di Torre de' Picenardi, in provincia di Cremona. 

Con ogni probabilità - la pista più accreditata è proprio questa - a causare il "buco" potrebbero essere state delle nutrie che sono risalite da un vicino canale e potrebbero aver scavato nella massicciata. A segnalare alle ferrovie il dissesto è stato il sindaco Mario Bazzani, avvertito da un agricoltore, Sergio Pezzaioli. "Ho un campo di mais vicino alla ferrovia e quando è passato il treno ho notato che ondeggiava parecchio, in modo anomalo - ha spiegato l'imprenditore agricolo -. Sono andato a verificare da vicino e ho notato che tutta la ghiaia sotto le traversine era stata come risucchiata. Praticamente le traversine non appoggiavano più su nulla".

Il blocco al traffico è scattato alle 14.49, poco prima che da Torre de' Picenardi passasse un treno merci. I tecnici hanno poi rinforzato la massicciata sotto le traversine - per evitare qualsiasi problema - e alle 18.23 la circolazione è stata riattivata. Stando a quanto riferito da Rfi, un regionale è arrivato a destinazione con 50 minuti di ritardo, cinque sono stati limitati nel percorso e nelle fermate e tre sono stati cancellati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le nutrie che hanno bloccato i treni in Lombardia per oltre 3 ore

MilanoToday è in caricamento