menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

"Migliorate il sistema dei rimborsi per chi usa solo il treno": il diktat dell'Agenzia a Trenord

Il rimborso non coprirà integralmente gli aumenti e il processo per ottenerlo è complicato

"Migliorare il sistema di rimborso". È la richiesta avanzata a Trenord e a Regione dall'Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del bacino di Milano; la misura, nello specifico, interessa i pendolari che utilizzano esclusivamente i mezzi di Trenord e che dal 1° ottobre vedranno cancellata la tariffa "Solo treno" in favore dello Stibm, il nuovo sistema tariffario. Cambio che, come sottolineato dall'agenzia, porterà i viaggiatori ad avere "un aggravio significativo di costi all'improvviso".

Per il momento c'è solo una certezza: i pendolari usano solo i treni pagheranno di più anche con i rimborsi previsti dalla Regione. L'indennizzo (pari alla differenza fra il vecchio abbonamento ferroviario e il nuovo abbonamento Stibm) verrà erogato solo su 9 mesi su 12, inoltre il percorso per ottenerlo sembra un po' macchinoso (qui tutti i dettagli).

"Come agenzia siamo a disposizione della Regione per dare il massimo supporto nella individuazione degli strumenti migliori per venire incontro a questa particolare categoria di utenti del trasporto pubblico locale", ha dichiarato il presidente Daniele Bertone.

Come chiedere il rimborso

Chiedere il rimborso è un po' macchinoso e servono diversi documenti. "La richiesta di rimborso — spiega Trenord — potrà essere inoltrata tramite una sezione dedicata sul sito di Trenord (attualmente non disponibile, ndr) inserendo i propri dati personali, il certificato di residenza, la copia del documento di identità e della tessera sanitaria, l’autodichiarazione di non utilizzo dei mezzi Tpl del bacino, la certificazione su carta intestata del datore di lavoro oppure l’autocertificazione dell’utente che attesti l’utilizzo dell’abbonamento solo treno e, infine, il proprio Iban per l’accredito del rimborso".

La società ferroviaria fa sapere che "Il rimborso sarà erogato dopo verifica elettronica che gli abbonamenti annuali o mensili siano stati effettivamente utilizzati sulle sole tratte ferroviarie e non su altri operatori del bacino di mobilità. I viaggiatori che decideranno di utilizzare gli abbonamenti anche sui mezzi diversi dal treno, non dovranno inoltrare alcuna altra dichiarazione e decadranno automaticamente dal beneficio richiesto".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento