menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un rendering del collegamento

Un rendering del collegamento

Nessun tunnel ma un percorso pedonale: ecco come sarà il collegamento tra la M3 e la M4

Il progetto è stato illustrato nel pomeriggio di mercoledì 27 gennaio durante una commissione

Il collegamento tra le linee M3 e M4 avverrà solo attraverso un passaggio pedonale all’aperto. Praticamente per fare il cambio bisognerà uscire dalla stazione di Missori e rientrare in quella di Sforza: 9 minuti a piedi attraverso un percorso pedonale (riqualificato). E il piano, illustrato nel pomeriggio di mercoledì 27 gennaio durante una commissione consiliare online, ha fatto storcere il naso alle minoranze di Palazzo Marino.

Le due linee della metro che non si incrociano

M3 e M4 passano molto vicine ma, dato che seguono due tracciati diversi, non sono state progettate per intersecarsi in una stazione comune. Il punto più vicino è quello tra Missori e Sforza-Policlinico; il comune aveva ipotizzato di collegare le due fermate con un tunnel ma i progetti sono stati scartati per i costi elevati (sopra i 30 milioni di euro) e per l’impatto archeologico che avrebbe potuto avere sulla zona.

“Abbiamo optato per una soluzione di collegamento quasi integralmente in superficie, con una piccola parte di scavo che viene fatta per poter allungare lo spazio sotterraneo della stazione di Missori e portare l'uscita all'altezza di via Pantano — ha spiegato Granelli —. Il progetto prevede la riqualificazione di via Pantano e l'ambito che congiunge via Larga a via Sforza, spazi che oggi sono parzialmente sotto utilizzati”.

Il passaggio pedonale all’aperto

Nessun tunnel ma un passaggio pedonale all’aperto, dunque. Nessun tapis-roulant ma un’isola pedonale. Il piano costerà 10 milioni di euro e prevede la pedonalizzazione della parte finale di via Pantano fino in Piazza Velasca e l'istituzione di una Ztl via Sant'Antonio per permettere la continuità pedonale dalla fermata M4 alla fermata M3. Non solo, la fermata di Missori verrà dotata di una nuova uscita per accorciare le percorrenze e garantire 'continuità pedonale’ in modo da non rendere necessario un attraversamento della strada.

Le perplessità delle minoranze

“Ero convinto di essere alla presentazione di un collegamento tra due metropolitane, invece mi sono ritrovato a una lezione sulla riqualificazione dell'esistente — ha commentato Gabriele Abbiati, consigliere comunale della Lega —. Questo collegamento così com'è fatto per me non è un collegamento. I nove minuti, che sono già tanti, saranno sicuramente molti di più per chi percorrerà il tratto sotto la pioggia e con borse e valigie”. Perplessità anche dal consigliere del M5s Gianluca Corrado e da Basilio Rizzo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento