menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, 4 milioni di turisti in meno e un calo di consumi di oltre 900 milioni di euro per il covid

L'allarme di Confesercenti, su elaborazioni sulla base delle previsioni di Tourism economics

Il tracollo era prevedibile: il coronavirus - e la conseguente emergenza sanitaria - ha colpito a tutto tondo l'economia ma tra i settori più svantaggiati, era già evidente, ci sarebbe stato il turismo. Soprattutto quello delle grandi città d'arte, cultura ma anche delle mete economiche, come Milano dove ci dovrebbero essere 4 milioni di turisti in meno. 

A lanciare l'allarme è Confesercenti, su elaborazioni condotte sulla base delle previsioni di Tourism economics, secondo cui a Milano la contrazione di presenze dovrebbe arrivare a sfiorare i 4 milioni di turisti in meno, mentre i consumi avranno un calo superiore ai 900 milioni di euro.

Le grandi città d'arte non ripartono. L'assenza dei turisti stranieri sta mettendo in ginocchio l'economia delle città d'arte italiane, in particolare di quelle maggiori. Roma, Venezia, Firenze, Torino e Milano, che insieme valgono oltre un terzo del turismo italiano, si apprestano a perdere nel 2020 quasi 34 milioni di presenze turistiche dall'estero, con conseguenze importanti per tutta l'economia cittadina, soprattutto per le imprese dei centri storici.

Lo stop dei visitatori causerà infatti una perdita di 7 miliardi di euro circa di spese turistiche complessive, di cui 4,9 miliardi a carico del settore alloggio, della ristorazione e delle attività commerciali e dei servizi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento