rotate-mobile
Attualità

I tifosi "normali" rompono il bandierone dell'Udinese: gli ultras lo ripagano

Durante Udinese-Inter, alcuni tifosi ospiti sistemati in tribuna hanno danneggiato un bandiere dell'associazione Udinese club. Il gesto della Nord

Rispetto oltre i colori. Gli ultras della curva Nord dell'Inter hanno deciso di lanciare una raccolta fondi per ripagare i danni causati al bandierone dell'associazione Udinese club da alcuni tifosi nerazzurri. Durante la partita fra i bianconeri e i nerazzurri dello scorso lunedì, infatti, dei supporters ospiti sistemati sul rettilineo avevano danneggiato lo storico "copricurva" dei padroni di casa, bucandolo. Appena venuti a conoscenza di quanto accaduto, dalla Nord hanno deciso di "risarcire" i friulani. 

"Abbiamo appreso della notizia che tifosi interisti avrebbero bloccato l’esposizione dello storico bandierone col simbolo del Friuli sul rettilineo a inizio incontro danneggiando il vessillo. Sebbene il gesto non riguardi i frequentatori della nostra curva, la Nord ha deciso di effettuare una sottoscrizione per risarcire il danno provocato da gente che fa parte della nostra famiglia e non ha dimostrato il rispetto dovuto verso una tifoseria di cui eravamo ospiti e con la quale non esiste alcuna rivalità oltre quella sportiva", si legge in una nota dell'ala più calda del tifo nerazzurro. "Sappiamo bene la fatica e i sacrifici che stanno dietro la realizzazione e l’esposizione di bandieroni e coreografie e con questo gesto - hanno concluso - invitiamo soprattutto la nostra gente ad averne il rispetto dovuto". 

L'iniziativa è stata chiaramente applaudita dalla stessa Associazione Udinese club, che ha deciso di fare ulteriormente del bene. "Il direttivo dell’Auc a nome dei tifosi friulani vuole ringraziare pubblicamente i tifosi interisti della Curva Nord che, venuti a conoscenza del fatto, pur consapevoli che i suddetti sostenitori non appartengono alla Curva Nord dell’Inter, hanno deciso spontaneamente di promuovere una raccolta per sostenere le spese per la riparazione", si legge in un post pubblicato sulla loro pagina Facebook che fa riferimento proprio "agli incresciosi episodi avvenuti durante l’esposizione del nostro ormai famoso bandierone nel settore dei distinti". 

"In accordo con i propri iscritti e in attesa anche di una decisione della curva Nord dell’Inter, si pensava - hanno annunciato i friulani - di devolvere in beneficenza l’eventuale somma raccolta in segno di stima per il gesto encomiabile, che va oltre la rivalità puramente sportiva, offerto a questa associazione, che provvederà autonomamente a sostenere i relativi costi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tifosi "normali" rompono il bandierone dell'Udinese: gli ultras lo ripagano

MilanoToday è in caricamento