menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bocconi

Bocconi

La classifica Censis delle università premia la Bocconi tra i migliori atenei privati in Italia

Tra i mega atenei statali italiani migliori l'Università Statale di Milano è sesta

La nuova "Classifica delle Università italiane" del Censis rivela che tra i mega atenei statali italiani migliori, quelli con oltre 40mila iscritti, non ci sono Milanesi. Nelle prime quattro posizioni si mantengono stabili, rispettivamente, l'Università di Bologna, prima con un punteggio complessivo pari a 91,5, inseguita dall'Università di Padova (88,5), dall'Università di Firenze (86,2) e da La Sapienza di Roma (85,7). 

Sale di una posizione l'Università di Pisa, mentre. l'Università di Torino perde due posizioni e retrocede al settimo posto, dopo la Statale di Milano (6°). Ultima è l'Università di Napoli Federico II, preceduta dall'Università di Catania. L'Università di Bari si conferma in terzultima posizione.

Meglio, per Milano, la classifica che riguarda i grandi atenei non statali (oltre 10.000 iscritti) è in prima posizione anche quest'anno c'è l'Università Bocconi (98,2 punti), seguita dall'Università Cattolica (81,8). Tra i medi (da 5.000 a 10.000 iscritti) è quest'anno la Luiss a collocarsi al primo posto (94,6), seguita dalla Lumsa (89,2), con lo Iulm (82,0) al terzo posto.

Il Censis rileva che tra i piccoli (fino a 5.000 iscritti), la Libera Università di Bolzano continua a occupare il vertice della classifica (101,4), seguita dall'Università Roma Europea (90,6), che scala una posizione, sorpassando la Liuc-Università Cattaneo (90,0). Chiude l'Università Lum Jean Monnet (70,6), preceduta dall'Università di Roma Link Campus (80,6).

Su 61 università italiane esaminate dal Censis, 42 hanno completato il passaggio alla didattica a distanza entro una settimana dall'inizio del lockdown per la pandemia da coronavirus, le altre per lo più in due settimane.

Le risorse messe a disposizione per le esigenze emergenziali del sistema universitario vengono considerate all'unanimità insufficienti dagli atenei interpellati. Dall'indagine, realizzata a maggio, emerge "un sistema universitario reattivo, in grado di ottimizzare risorse umane e tecniche, nonostante le carenze strutturali che da anni lo affliggono, per dare continuità alla propria missione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento