Attualità

Visite ai parenti nella "fase 2", ecco il decalogo della Regione per andare a trovare i nonni

La Regione ha stilato dieci consigli per incontrare i nonni: ecco l'elenco

Visite aperte a parenti e fidanzati. E la Regione Lombardia ha stilato un decalogo per le visite ai nonni. Sono proprio i più anziani, infatti, i più a rischio per l'emergenza coronavirus. 

"Sarà bello tornare a visitare i nostri cari, ma come sapete, continua ad essere fondamentale l'attenzione soprattutto nei confronti dei nostri anziani", ha commentato Attilio Fontana pubblicando su Facebook la lista dei suggerimenti.

Il decalogo della Regione per le visite ai nonni

  • In caso di sintomi influenzali, anche minimi, meglio posticipare la visita.
  • Incontra i tuoi cari da solo o in presenza di un solo bambino.
  • Se i tuoi bambini incontrano i nonni o persone anziane, accertati che non abbiano avuto contatti ravvicinati con coetanei o altre persone, almeno nelle settimana precedente l'incontro.
  • Meglio un solo incontro lungo e non due incontri brevi.
  • Se puoi organizza l'incontro all'aperto o in un ambiente ben areato (a finestre aperte).
  • Mantieni sempre la distanza di un metro, indossa la mascherina per tutto il tempo e lava accuratamente le mani prima e dopo la visita.
  • Evita di consumare alimenti e di fermarti a pranzo o cena.
  • Non lasciare i bambini a casa dei nonni per un tempo prolungato o continuativo per giorni.
  • Fatti carico delle commissioni dei tuoi cari più anziani e approfitta dell'incontro per spiegare l'uso delle videochiamate e aiutarli nella ricerca dei servizi di assistenza ed emergenza e di consegna a domicilio presenti sul territorio.
  • Se ritieni, porta in regalo qualcosa di emotivamente significativo (album di foto, filmati di famiglia, qualche buona lettura).
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite ai parenti nella "fase 2", ecco il decalogo della Regione per andare a trovare i nonni

MilanoToday è in caricamento