rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
I disagi

Caos aeroporti, il caso del volo per Milano cancellato poco prima della partenza

Un volo in partenza da Catania per Malpensa della Wizzair è stato cancellato all'ultimo: l'odissea dei passeggeri lasciati a terra

Sono giornate complicate per tutti coloro che devono viaggiare in aereo, con le compagnie alle prese con la mancanza di personale. Colpa della disorganizzazione interna che non è riuscita a prevedere l'aumento del traffico aereo "post" pandemia e di un'agitazione diffusa che va avanti da giorni, specialmente con il personale delle compagnie low cost (che culminerà con lo sciopero in programma per domenica 17 luglio). 

Giovedì 14, intanto, oltre un centinaio di passeggeri - giovani, anziani, famiglie - diretti a Milano Malpensa dall'aeroporto Fontanarossa di Catania sono stati lasciati a terra dalla compagnia Wizz Air. Il tutto, stando a quanto riferito da alcuni degli sfortunati protagonisti, a circa 30 minuti dalla partenza (prevista per le 19.20) . "Tutti quanti - racconta una mamma rimasta a terra con due figli piccoli a MilanoToday - avevamo già superato il controllo bagagli ed eravamo in attesa nella zona per fare l'imbarco. Quando ci è stato comunicato con un messaggio che il volo era cancellato". Lo stesso avviso è stato poi comunicato per mail e tramite l'app della compagnia.

Il messaggio della compagnia: volo cancellato

Gentile cliente,

Siamo spiacenti di informarti che il volo  W6 5578 CTA-MXP è stato cancellato.

Come compagnia aerea talvolta ci troviamo ad affrontare situazioni che generano ritardi e cancellazioni non previsti e per questo ci scusiamo. Adottiamo tutte le misure necessarie per ridurre al minimo gli inconvenienti causati da questo evento.

A quel punto per i passeggeri rimasti a terra è iniziata una corsa a ostacoli. Prima per mettersi in coda nell'ufficio informazioni, dato che le sommarie notizie che avevano non chiarivano se e come avrebbero potuto ricevere un'assistenza degna di questo nome.

Una volta capito che l'unico "benefit" che avrebbero avuto da parte della low cost era il rimborso dei biglietti e che per arrivare a destinazione avrebbero dovuto provvedere da sé, è iniziata la corsa all'acquisto di un biglietto con le altre compagnie aeree in partenza da Catania a Milano. "Per diverse decine di minuti - spiega un altro passeggero - abbiamo provato ad acquistare i posti su un volo con Ryanair. Ogni volta che eseguivamo le procedure, il prezzo aumentava e al momento di pagare dovevi ripartire dall'inizio".

"Tanto che alla fine ci abbiamo rinunciato e abbiamo preso un aereo per la mattina di venerdì: con un'altra compagnia ancora e pagandolo a un prezzo molto più alto di quanto avremo rimborsato chissà quando da  Wizz Air", conclude amaro.

Lo sciopero dei voli e degli aeroporti

Intanto si avvicina lo sciopero del trasporto aereo per domenica 17 luglio. Stando a quanto pubblicato dal ministero dei trasporti sul proprio sito, potrebbero incrociare le braccia come Easyjet, Volotea, Ryanair oltre alle controllate della compagnia irlandese, come Malta Air e Crewlink. Gli aerei delle low cost potrebbero rimanere a terra dalle 14 alle 18, ma sono garantiti i voli tra le 7-10 e 18-21.

L'agitazione è stata indetta da Filt Cgil e Uiltrasporti che hanno sottolineato che "dopo gli scioperi degli scorsi 8 e 25 giugno non è ancora stato avviato un confronto sulle problematiche che da mesi affliggono il personale navigante". I lavoratori, nel dettaglio, lamentano problemi di organico e turni di lavoro troppo pesanti. 

Sempre nella giornata di domenica sono previsti scioperi del personale Enav in diversi aeroporti italiani tra cui il centro di controllo aereo di Milano (competente anche Linate e Malpensa). Infine, sempre nella giornata di domenica 17 luglio, potrebbero incrociare le braccia i lavoratori del settore vigilanza dei sedili aeroportuali, in questo caso l'agitazione è stata proclamata dalle 14 alle 18.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos aeroporti, il caso del volo per Milano cancellato poco prima della partenza

MilanoToday è in caricamento