Avanti: dal 15 ottobre mostra collettiva di Cevì a Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"Avanti, prego, entra pure": come si esorta un ospite gradito sulla soglia di casa. Avanti è un invito rivolto da un'infinità di persone, nascoste dentro un solo corpo, verso la moltitudine dispersa nel mondo. Come una scritta al neon all'uscita di un tunnel esorta all'azione. Andare avanti, procedere, fluire; e, al contempo, indica qualcosa venuto prima rispetto quel che c'è ora. In questo senso questa mostra di Cecilia Viganò è una collettiva-retrospettiva: raccoglie le sue molteplici personalità mostrando parte della sua produzione artistica svolta negli ultimi dieci anni. Ciò che ci aspetta è un mondo di carta, tutto bianco, carico di storie, di ricordi e soprattutto di prospettive.

Cecilia Viganò (Cevì, Carate Brianza 1982) diplomata in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera, ha scelto l'immaginazione come motore primario del processo artistico, partendo da un ascolto intimo intorno alla vita quotidiana. La sua ricerca si sviluppa attraverso un linguaggio vario ed articolato al centro del quale sta il disegno come forma di comunicazione più immediata, unito alla delicatezza e semplicità dei materiali spesso vincolati da una breve durata temporale. Collabora con Musicisti e Danzatori nel campo dell'Improvvisazione e del Teatro e tra i progetti espositivi più recenti ricordiamo: DOORMAT @ C22 Milano, MANIFESTO, QUINDI ABITO | Alig'Art - Sustainable Happiness a Cagliari, "SEMInARIA - sogninterra" Festival d'arte Contemporanea, "Milano e Oltre" creatività giovanile verso nuove ecologie urbane a Milano.


Avanti - Mostra collettiva di Cevì (Cecilia Viganò)
a cura di Federica Boràgina

Key Gallery | Associazione Carmilla via Pietro Borsieri 12, Milano

15 Ottobre / 31 Ottobre 2014
Orari
Lunedì 16 - 19
dal Martedì al Sabato 12 -19
Domenica solo su appuntamento info : cevicrea@gmail.com


 

Torna su
MilanoToday è in caricamento