Cellulite, come combatterla in poche mosse

Bastano pochi accorgimenti per evitare la comparsa della cosiddetta buccia d'arancia

Il periodo di quarantena ha inevitabilmente rallentato i ritmi di vita, spesso limitando il tempo dedicato all’attività fisica, accentuando di fatto piccoli accumuli di grasso e cellulite. Se è vero che, per le donne, la tanto temuta buccia d’arancia non è direttamente correlata ad una condizione di sovrappeso, è anche vero che uno stile di vita sano e corretto può aiutare notevolmente a tenersi in forma e combattere alcuni inestetismi della pelle.

Scopriamo allora insieme alcuni trucchi e consigli pratici su come combattere la tanto temuta buccia d'arancia.

Tutti i benefici della cyclette

1. Fare movimento

Può sembrare scontato ma non lo è. Dedicare almeno mezz'ora ogni giorno a fare esercizio fisico è sicuramente un buon punto di partenza per rassodare la massa muscolare e combattere i piccoli accumuli di grasso. Il segreto? Una camminata veloce o degli esercizi in casa.

2. Scegliere prodotti freschi

Sì a frutta e verdura di stagione, molto ricchi nella dieta mediterranea. Meglio evitare, invece, cibi a lunga conservazione e le fritture. Il tè o gli infusi troppo zuccherati, inoltre, sono un altro fattore che aumenta il problema della cellulite, soprattutto se si usa lo zucchero raffinato, che si accumula in varie parti del corpo come gambe, fianchi e pancia.

3. Evitare troppo alcol

Se un bicchiere di vino la sera fa piacere, è meglio però evitare di abusarne, riducendo inoltre al minimo il ricorso ai superalcolici.

4. Bere molta acqua

Ebbene sì, l'acqua aiuta a smaltire i grassi in eccesso e favorisce una corretta diuresi. No, invece, a bibite gassate e zuccherate, perchè contengono grandi quantità di zucchero e prodotti chimici nocivi.

5. No al fumo

La motivazione non è solo estetica ovviamente: il fumo fa male all'organismo. Per quanto riguarda la cellulite, poi, essendo il fumo un vasocostrittore, riduce la quantità di sangue che giunge alle zone periferiche del corpo e diminuisce, di conseguenza, l’ossigenazione. Le sigarette sono inoltre tra le principali cause della formazione di radicali liberi, sostanze che compromettono il benessere delle cellule.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento