rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Salute

Pendolari della salute, a Milano il 10% sono minori

A Milano l'’Associazione CasAmica Onlus accoglie i malati costretti a spostarsi da altre città in quattro strutture, tra cui la Casa dei Bambini

Più di 70 mila bambini e ragazzi ogni anno attraversano l’Italia per curarsi, accompagnati da uno o più parenti. A dirlo è l’Associazione CasAmica Onlus, organizzazione di volontariato che da oltre 30 anni accoglie i malati costretti a spostarsi in città diverse dalla propria per sottoporsi a cure mediche e i loro familiari accompagnatori.

In città la onlus è attiva con quattro strutture di accoglienza per i 'pendolari della salute', tra cui la Casa dei Bambini di Milano, appositamente studiata per far sentire a proprio agio i piccoli ospiti e permettere loro di condurre il più possibile una vita normale insieme ai familiari, nonostante la lontananza da casa e la malattia. La scelta di studiare un’accoglienza speciale per bambini e adolescenti è legata al fatto che ben il 10% dei malati che arrivano a Milano per curarsi ha un’età inferiore ai 18 anni.  

Per sostenere le sue attività solidali e sociali, l'associazione ha lanciato la 'Campagna Sms Solidale #comeacasa', attiva dal 18 aprile al 1° maggio: con un sms o una chiamata da rete fissa al 45588 sarà possibile aiutare CasAmica ad accogliere sempre più persone costrette a viaggiare per sottoporsi a cure mediche. Secondo i dati della onlus, ogni anno in Italia sono circa 400 mila le persone affette da gravi patologie costrette a spostarsi lontano dalla propria città per ricevere cure; un numero molto importante che ingloba anche tante famiglie che, a causa di fragilità economiche, non possono permettersi un alloggio.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari della salute, a Milano il 10% sono minori

MilanoToday è in caricamento