rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
MilanoToday

Opinioni

MilanoToday

Redazione MilanoToday

Al "Fresco" sotto la Madonnina la cucina napoletana è Doc

Per trovare un po' di Napoli nel cuore di Milano andate da Fresco, sede meneghina del famoso omonimo locale napoletano. Per gli amanti dei sapori forti partenopei.

La cucina napoletana a Milano non manca. Per chi ama la pizza con il bordo spesso, la mozzarella di bufala, i babà e la pastiera c'è l'imbarazzo della scelta. Cosa ha quindi Fresco in più per meritarsi una visita in alternativa ai vari Rossopomodoro, Fratelli La Bufala e quant'altro?

Questo locale, aperto nel 2010 in via Ugo Foscolo 4, come costola dello storico omonimo locale napoletano, vanta sicuramente la vicinanza con Piazza Duomo, ma stranamente si discosta dai circuiti turistici, ed è invece preso d'assalto in pausa pranzo dai lavoratori degli uffici in zona Scala.  Consigliata quindi la prenotazione (tel. 02.97.37.48.62). Io ci sono stata di venerdì sera.

Il locale è ampio, strutturato su due piani e arredato nei toni del bianco, esteticamente ben curato anche se un po' dispersivo. Il menù è di quelli napoletani doc: non si può non prendere la pizza.

"Fresco" in piazza Duomo © Novelli/MilanoToday

Tra gli antipasti, vi consiglio di provare il calzoncino di Antonio, una piccola "bomba" con mozzarella, ricotta e salame, oppure si può fare un mix di antipasti da scegliere al bancone: ottime le verdure grigliate (soprattutto le zucchine), e gli involtini e la parmigiana di melanzane.

Per quanto riguarda le pizze c'è naturalmente da sbizzarrirsi. Io sono comunque stata capace di volerne una che non c'era nel menù e il cameriere è riuscito a non mandarmi accidenti e soprattutto a non sbagliare l'ordinazione: questo è decisamente un punto a favore del servizio! Alla Rucolina ho aggiunto pomodoro e prosciutto crudo  (sono diventata recentemente una fan della pizza rossa con rucola, crudo e grana).

Altra cosa buonissima devo ammettere che è la mozzarella fritta: volevo evitare di mangiare fritture ma assaggiato un pezzo non sono riuscita a dire di no, anche perchè la frittura era decisamente leggera.

Non ho provato i dolci, sulla carta devo dire che le promesse erano molto allettanti: naturalmente pastiera, torta caprese e babà, sfogliatella riccia o frolla e codine di aragosta, cioè sfogliatelle ripiene di panna o crema chantilly.

Anche il vino bianco della casa è molto buono.

Sicuramente un posto da provare se siete in zona Duomo: il valore aggiunto rispetto alle altre pizzerie napoletane però devo ancora scoprirlo.

 https://www.frescotrattoria.it/

Si parla di

Al "Fresco" sotto la Madonnina la cucina napoletana è Doc

MilanoToday è in caricamento